giovedì 24 febbraio 2011

Percorso lungo!

E passiamo al percorso principe, quello che secondo i nostri piani renderà pieno merito alle colline delle cerbaie, con i 2 strappi in strada bianca che faranno sudare le proverbiali 7 camicie ai partenti.
Iniziamo con planimetria ed altimetria.

PLANIMETRIA
ALTIMETRIA


La grossa differenza con il medio riguarda il tratto dopo la salita di via Cappelletto: nel medio si svolta verso Cerretti, mentre il lungo va a prendersi il bello delle cerbaie.
Prima si scende verso le Quattro Strade di Bientina, poi si risale da via di Melone verso Santa Maria a Monte. Ma prima di arrivare al paese si cambia direzione, destinazione Montecalvoli. Finita la discesa, tratto sottocolle fino a via di Prataccio, primo dei 2 totem di giornata: salita durissima quando asfaltata, e semplice nei 300 metri sterrati che la inframezzano.
Discesa attraverso Santa Maria a Monte e Ponticelli, per poi svoltare ancora sottocolle ed andare a soffrire le pene dell'inferno nella via del Pozzo, 1200 metri quasi totalmente sterrati che riportano a Cerretti, dove il percorso si ricongiunge con il medio.
Nel finale, prima di arrivare a Staffoli, il lungo svolta verso Montefalconi, 3 km di falsopiano in salita e poi ultima discesa, per andare a prendere la salita finale, quel Poggio Adorno teatro di un campionato italiano professionisti nel 2004. In cima si gira per Staffoli e dopo gli ultimi km di saliscendi in campagna ecco il meritato arrivo!

Nessun commento:

Posta un commento