lunedì 4 aprile 2011

Memorial Rota 2011: Trofeo Cambielli - 20 febbraio, Livorno

Direttamente dal sito del Memorial Rota.

Il prologo del 20 febbraio, pensato dagli organizzatori come una passerella, e ribattezzato come “1° NONCRONOMETRO a squadre“, si è svolto secondo le aspettative degli organizzatori, e tutte le squadre hanno avuto il loro spazio “televisivo”.
Parlando della kermesse, dobbiamo innanzitutto ringraziare le condizioni meteorologiche che hanno permesso il regolare svolgimento della prova.
Al via della manifestazione 16 squadre formate da un minimo di 8 cicloturisti. La prima squadra parte alle ore 9.00 seguita da un intervallo di cinque minuti dalla successiva. Ha aperto la manifestazione la squadra G.C. AAMPS #1 vincitrice della scorsa edizione e a seguire tutte le altre. Hanno preso il via 5 squadre G.C. AAMPS, 3 squadre MDABike, 2 squadre per Pol. Portammare e Pappiana Bike ed 1 squadra per Cral ASA, La Rotta, Pol. Omega e Pol. Sangiulianese.
La manifestazione si è svolta su un percorso molto bello, con due strappi: quello della Berte e del Piersanti, che hanno impegnato i ciclisti delle varie squadre a rimanere compatti fino all’arrivo. Dalle squadre partenti, possiamo in prima analisi notare che le squadre partecipanti, ad eccezione della Pol. Sangiulianese, sono le stesse che organizzano il Circuito ed avendo avuto un numero di partenti di 157 ciclisti, questo ci rende consapevoli delle nostre forze, in attesa che scendano in campo le squadre che non hanno raccolto la possibilità di partecipare alla kermesse di presentazione formando squadre miste o aggregandosi a squadre esistenti.
Erano presenti alla manifestazione MICHELE BARZAGLI presidente del comitato UISP di Livorno, MARIANELLI DINO Presidente Lega Ciclismo UISP di Pisa, LUCA DELLA CROCE direttore del punto vendita CAMBIELLI, sponsor del prologo e FRANCO BIGAZZI gestore della DEL CORSO SERVICE.
Prossimo appuntamento a Pisa il 13 marzo, prova valida per il Memorial Rota ma sopratutto per il Circuito Toscano di Cicloturismo.

Nessun commento:

Posta un commento