domenica 3 aprile 2011

Prova percorso 60 km

Stamani (domenica 3 aprile, ndr) alcuni ciclisti della Polisportiva Omega hanno "testato" il percorso da 60 km nella sua versione definitiva.

Partenza alle 9 circa da Staffoli, direzione Galleno e poi Gelsa, per imboccare via del Frullino con il primo scalino di giornata. Partenza veloce e rilassata fino alla prima asperità di giornata, lo strappo del lago Crocialoni. I 500 metri più duri sono filati via lisci, e quindi tutto tranquillo fino a dopo la discesa di Massarella, dove purtroppo uno dei nostri ha forato colpendo una pietra.

Lunga la sosta, perchè la prima camera d'aria di ricambio aveva la valvola rotta, e quindi persi oltre 30 minuti tra tutto. Infatti l'idea originale di fare il medio è stata abolita in favore del corto.

Risalita verso le Pinete da via Casabianca, seconda asperità di giornata, che a parte un paio di scalini non è difficile, e poi giù verso la Torre e Fucecchio.

Prima dell'arrivo la salita di Vedute (dal centro di Ponte a Cappiano), la discesa da Poggio Adorno verso la provinciale, e l'ascesa a Montefalcone con passaggio dal borgo e ritorno a Staffoli.

I commenti del gruppo sono stati positivi: qualcuno parlava di piccolo giro delle Fiandre, altri di percorso che stronca, qualcuno si è limitato ad un semplice "bel percorso".

Domenica 17, con partenza dal semaforo sotto Montefalcone, riprenderemo da dove abbiamo lasciato, andando a scoprire la seconda parte della manifestazione (e qui credo che l'espressione "stronca" sarà riduttiva!).

Nessun commento:

Posta un commento