venerdì 2 settembre 2011

Impressioni di settembre

Dopo i caldi patiti a luglio ed agosto, e dopo aver rallentato (almeno a livello di calendari) la frequenza di pedalate, eccoci pronti a ripartire per "lanciare la volata" del finale di stagione.

Da qui al 2 ottobre ci saranno diverse manifestazioni da poter affrontare.

Si parte domenica 4 con la sesta prova del Circuito Toscano di Cicloturismo: a Pistoia la terza edizione della GF Alto Appennino per Emergency (http://www.gfaltoappennino.it/) con 5 percorsi: corto, medio, lungo, granfondo ed estremo. Organizzazione dell'AVIS Pistoia, percorsi tanto selettivi quanto memorabili. Una sudata di gusto, direi.
Curiosità: si tratta di prova cicloturistica, ma per partecipare non basta il tesserino da cicloturista. La difficoltà dei percorsi infatti è superiore al limite imposto dal tesserino di cicloturista.

Per chi non se la sente di affrontare tali difficoltà proponiamo 2 alternative.
La prima è il raduno di Livorno valido per il campionato provinciale labronico di cicloturismo, organizzato dalla società Revello.
La seconda, meno corsaiola ma più spirituale, è il raduno a Montenero (LI) per la preghiera del ciclista e la benedizione delle biciclette. Dalle 10 in poi al santuario di Montenero.

Domenica 11 settembre avrà termine il Circuito Toscano di Cicloturismo con la prova di Firenze organizzata da Bicisport Firenze: il giro della Toscana (http://www.girodellatoscana.it/). Anche qui curiosa particolarità: il costo della prova è di 10€, al contrario di tutte le altre 6 prove che erano fissate a 7€. Misteri della fede. Percorsi molto belli e non durissimi, immersi nelle campagne del fiorentino.

Il 18 settembre avrà termine anche il Memorial Rota, che ci interessa da vicino in quanto siamo organizzatori e parte del comitato. A La Rotta di Pontedera (PI) andranno in scena i nuovi percorsi (fino all'anno scorso mancava il percorso da 120 km) della GF dei Fischi e delle Campanelle (http://www.memorialrota.com/), che promettono di essere davvero interessanti, primo tra tutti il passaggio da Iano e Villamagna degno di nota.

Il 25 settembre avrebbe dovuto esserci la cicloturistica di Orciano Pisano (PI), ma a causa di problemi di budget la prova è stata annullata. Peccato doppio: sia perchè era una manifestazione ben fatta e con scenari molto belli, sia perchè questa data l'avevamo richiesta noi 10 mesi fa in sede di organizzazione dei calendari ma ce la siamo vista togliere per "pressioni" poichè gli organizzatori di Orciano doveva abbinarla alla festività del patrono, e non potevano cambiare data. Ci siamo fatti da parte ed ecco che la prova di Orciano non si farà. Nessuna polemica, sia chiaro: solo un pò di rammarico. Speriamo inoltre che gli amici di Orciano riescano a riproporla nella prossima stagione.

Quindi si passa al 2 ottobre.
A Gaiole in Chianti avrà luogo la cicloturistica per anotnomasia, la nostra musa ispiratrice e l'evento che da qualche anno è irrinunciabile per i nostalgici delle 2 ruote. L'Eroica (http://www.eroica.it/), alla sua 15esima edizione, raccoglie partecipanti da ogni angolo dell'Italia e anche dall'estero, per percorrere con bici d'epoca i 210 km (110 su sterrato) del percorso. Ma ci sono anche percorsi più agevoli per chi non se la sente di intravedere Binda, Guerra, Coppi o Bartali tra la polvere che si leva dal terreno.

Mentre a Livorno si celebra la chiusura della stagione cicloturistica con una prova nata solo lo scorso anno ma sicuramente divertente: il "Piccolo Fiandre" (http://seward.beepworld.it/) organizzato dalla UISP Livorno è l'ultima prova del circuito di cicloturismo provinciale, e si compone di un percorso ad anello di circa 60 km con alcuni muri da scalare, ma non obbligatoriamente. Solo se si ha voglia!

E poi finalmente si penserà all'anno prossimo!

Nessun commento:

Posta un commento