sabato 22 dicembre 2012

Scorci invernali delle Cerbaie

Sul nostro profilo Facebook abbiamo pubblicato alcuni scatti del padule di Bientina nella sua veste invernale. Cliccare QUI per accedere all'album

martedì 18 dicembre 2012

CicloTurismo pubblica un articolo su di noi!


Natale si avvicina, e acquistando il numero di Dicembre di CicloTurismo abbiamo ricevuto proprio una bella sorpresa! Il mensile più importante e celebre della categoria ci ha dedicato uno spazio, elogiando le qualità della nostra manifestazione e sottolineando la genuinità dell'organizzazione. Allegata all'articolo anche una bella foto del settore di strada bianca delle Pianore, con due nostre pedalatrici affezionate in primo piano: Roberta Fini e Irene Gemignani.
Alla redazione di CicloTurismo vanno i nostri più sinceri ringraziamenti, e ai nostri cari amici un invito a continuare a seguirci. L'inverno è solo silenzio apparente, ma il lavoro che stiamo portando avanti per allestire un'edizione 2013 spettacolare è continuo e imponente. Giro delle Cerbaie 2013, Licenza di stupire!

venerdì 14 dicembre 2012

Raduno Pre-Natalizio dei Trittici del Serra

Il Giro delle Cerbaie invita tutti i "cinghialini" alla pedalata che gli amici del Trittico del Serra organizzano a Chianni. Il ritrovo è a partire dalle 8:30 a Chianni alla Locanda del Gallo, mentre la partenza è prevista per le 9:00.
Ecco il percorso: http://bikeroutetoaster.com/Course.aspx?course=477319
Al termine presso la Locanda del Gallo saranno disponibili le docce, e una volta lavati e profumati sarà servito un ricco pranzo al prezzo di 25 €.
Tutte le info sono disponibili al seguente indirizzo http://www.facebook.com/groups/tritticodelserra/doc/433438463385210/

mercoledì 5 dicembre 2012

Giro delle Cerbaie in TV!

Notizia ufficiale! Domani sera una piccola delegazione del Giro delle Cerbaie sarà presente all'interno del programma "Trops" di Antenna5 Empoli. Sarà l'occasione per promuovere alcune novità del 2013. Grazie alla Polisportiva Omega, protagonista della puntata di domani, per l'occasione dataci!

Inoltre, siamo lieti di presentarvi ufficialmente la nuova pagina del nostro sito: l'Archivio! Collezione di tutto il materiale multimediale e non, pubblicato in questi splendidi due anni insieme. Con queste giornate da lupi, entrate e fatevi prendere dalla nostalgia!

venerdì 16 novembre 2012

Addio Maurizio

L'ha portato via il crollo di un ponte.
Maurizio Stella, 48enne dipendente ENEL di Follonica,ma per molti di noi appassionati cicloturisti presidente del Free Bike Pedale Follonichese, ci ha lasciato a causa di una disgrazia accaduta lunedì scorso mentre tornava a casa dalla capitale.

Per me che scrivo queste righe Maurizio Stella, con le dovute distanze data la mia ancora giovane età e l'inesperienza che ho, era un "collega", ma sicuramente per alcuni di voi era più di questo. L'ho conosciuto un'anno e mezzo fa a Follonica, dopo la manifestazione che la sua squadra di cicloamatori e lui organizzano ogni maggio da diversi anni, la GF della Maremma. Solo qualche parola, e poi mai più rincrociati.

Ma mi è pesante scrivere queste poche parole;
addio Maurizio.

lunedì 5 novembre 2012

Premiazioni finali Memorial Rota 2012

Sabato 3 novembre si sono svolte le premiazioni finali del circuito cicloturistico toscano "Memorial Luigi Rota 2012".

Nella bella cornice dell'hotel Granduca**** di San Giuliano Terme (Pi), gli oltre 100 presenti hanno assistito alle cerimonie di consegna dei molti riconoscimenti elargini quest'anno. La società che ha fatto la voce grossa è stata l'AAMPS di Livorno, con ben 6 riconoscimenti dei quali 4 per primi posti.
Tra i riconoscimenti per i singoli è stata invece la Polisportiva Omega di Fucecchio a primeggiare, inserendo ben 11 tesserati nelle liste dei premiati.

Tutta la manifestazione si è svolta senza intoppi e con la presenza di personalità importanti come i dirigenti UISP di Pisa e Livorno, gli assessori allo sport di Pisa e San Giuliano Terme, ed anche alcuni tra dirigenti ed ex della UISP regionale e nazionale.

Dopo le due ore di cerimonia, oltre 50 persone sono rimaste a cena in albergo, che aveva preparato una cena convenzionata all'evento nella quale il clima rilassato e di festa ha trovato nuova linfa con i dialoghi tra i ciclisti di squadre e zona geografiche diverse.

giovedì 25 ottobre 2012

Gamballaria.. e piedi a terra!

Una mattinata fresca ha accolto oltre 50 ciclisti arrivati a Staffoli da varie zone della toscana: l'idea della pedalata libera e senza impegni, tutti assieme tra risate e chiacchiere, sui saliscendi che caratterizzeranno la prossima edizione del Giro delle Cerbaie ha avuto successo.
Con qualche riserva, per alcune critiche piovute addosso agli organizzatori, rei di cercare a volte una difficoltà forse anche troppo estrema. Ne prendiamo atto, ma siamo un pò matti e questo siamo sicuri che piaccia ancha a voi!

Il percorso ideato e studiato nei dettagli da Fabio aveva difficoltà e panorami per tutti i gusti: il primo strappo dopo circa 15 km, via della Contea di Montecarlo, e subito dopo a seguire via Colle del Lupo, anfratto boschivo che nulla azzeccava con i capannoni di Pescia e Veneri.

Il ritorno del gruppo sulla pesciatina anticipava i momenti clou della pedalata: dapprima la dolce ascesa a San Gennaro con la ciliegina sulla torta di 150 metri in pavè come finale, poi la discesa tra le ville di Camigliano per risalire a Valgiano dalla via omonima, tra pendenze vicine al 20% e tratti di respiro.
I panorami in questi tratti si sprecavano: la visuale da Petrognano abbracciava dal Montalbano fino ai monti Pisani, in un tripudio di "bello!" e "wow, mai stato in questi posti" (lo sappiamo ragazzi.. mica vi facciamo fare i soliti giri che tutti conoscono!).

L'asperità di Matraia ha infine tolto il sonno a molti partecipanti, con un km scarso di pendenze costantemente sopra al 15%, sulle quali in diversi hanno dovuto cedere e mettere piede a terra.
Piccola digressione su un pensiero che ci è venuto salendo quest'ultimo strappo: in cima a San Gennaro, davanti a noi a Tofori e Petrognano, fermi sotto al campanile di Segromigno, e ancora il battesimo a Valgiano prima degli sbandieratori o chissà cos'erano a Matraia: è stato davvero il famoso giro delle sette chiese?

Il finale con un dentello sulla pesciatina e la salita a Montecarlo dal versante nord (dolci pendenze dal ristorante La Legge) ha riconciliato i partecipanti con le salite, prima che la discesa e gli ultimi 10 km pianeggianti portassero il plotone di nuovo al centro AVIS.

Una buona metà dei presenti è quindi rimasta a pranzo alla sagra dell'arrosticino, passando un'altro paio d'ore chiacchierando di pendenze assassine, pavè scivoloso e di come anche questa volta tutto sia passato allegramente ed in buona compagnia.

Quindi un grosso ringraziamento va a voi che aveter partecipato ed ai molti che continuano ad incoraggiarci e fari i complimenti: li apprezziamo, e ve ne siamo grati. Consci però che ancora abbiamo molto da fare per rendervi sempre più felici di venire a trovarci alle nostre manifestazioni.

mercoledì 10 ottobre 2012

Conclusione del Memorial Rota 2012, XII edizione!

Con la prova del 30 settembre scorso "Otto ore per la vittoria", si è definitivamente concluso il Memorial Rota 2012.

In questa edizione le 9 prove che lo componevano hanno avuto tutte ottimi riscontri, a parte la sfortunata Pappiana che con il suo temporale ha dovuto patire i pochi partenti.
Grande successo per il prologo a squadre, con oltre 250 partenti, mentre un pò di curiosità l''ha creata il criterium finale in circuito che a voler ben vedere si è trasformato quasi in una "gara", con alcuni ciclisti che hanno pedalato per tutto la durata della manifestazione, regalandosi premi in alimenti e punti in più per la loro società.

Ma chiacchiere a parte, aver avuto sempre e costantemente oltre 200 partenti significa che l'idea di cicloturismo sta prendendo piede (ma ancora ce n'è di strada e di migliorie da fare! prima tra tutti la VERA partenza alla francese) e che il Memorial Rota (vuoi per l'impegno delle 7 società organizzatrici, vuoi per altri fattori) sta crescendo assieme a questo settore più "vivibile".

Finiti i preamboli, andiamo a vedere chi ha conquistato i primi posti nelle varie classifiche!

CLASSIFICA GENERALE XII MEMORIAL LUIGI ROTA - 2012

1- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno
2- Pappiana Bike
3- Polisportiva Omega Fucecchio
4- Revello Idraulica Eurotherm Livorno
5- G.C. Madonna dell'Acqua
6- A.S. La Rotta
7- Polisportiva Portammare Pisa
8- Circolo Cral A.S.A. Livorno
9- Polisportiva Paperino
10- Rea Ambiente Rosignano

Oltre alle 7 società organizzatrici nella top 10 risultano una società di Livorno (Revello), una della provincia labronica (Rea Rosignano), ed addirittura una di fuori zona (Paperino - Prato).

CLASSIFICA DI PARTECIPAZIONE

1- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno
2-Revello Idraulica Eurotherm Livorno
3- Pappiana Bike
4-  Polisportiva Omega Fucecchio
5- G.C. Madonna dell'Acqua
6- A.S. La Rotta
7- Polisportiva Portammare Pisa
8- Polisportiva Paperino
9- Circolo Cral A.S.A. Livorno
10- Rea Ambiente Rosignano

CLASSIFICA DI MERITO

1- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno
2- Pappiana Bike
3- Polisportiva Omega Fucecchio
4- Revello Idraulica Eurotherm Livorno
5- G.C. Madonna dell'Acqua
6- A.S. La Rotta
7- Polisportiva Portammare Pisa
8- Polisportiva Paperino
9- Rea Ambiente Rosignano
10- Circolo Cral A.S.A. Livorno

Anche in queste 2 classifiche troviamo le stesse società, ed è naturale visto che le due classifiche sommate definiscono la classifica generale (seppure con la regola dello scarto peggiore).

CLASSIFICHE DI SPECIALITA'

60 KM

1- G.C. Madonna dell'Acqua
2- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno
3- Circolo Cral A.S.A. Livorno

90 KM

1- Revello Idraulica Eurotherm Livorno
2- Polisportiva Omega Fucecchio
3- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno

120 KM

1- G.C. A.Am.P.S. 2009 Livorno
2 - Pappiana Bike
3- Polisportiva Omega

I podi dei percorsi meno impegnativi regalano sempre qualche sorpresa, mentre il percorso più lungo di solito è un'elongazione della classifica generale, questo perchè assegna punteggio maggiore.

CLASSIFICA DI BREVETTO - MAGLIA DI LEADER "IL GARIBALDINO"

 Questi gli atleti che hanno conquistato il diritto (avendo fatto più km complessivamente) ad indossare la maglia a fine stagione:

CASINI Roberto - ZANOBINI Fabrizio - BANDECCHI Paolo - FALLENI Claudio - PERROTTA Nicola - SBRANA Roberto - LAMI Sauro - SCANNAPIECO Fausto - SILVESTRI Claudio - DELL'INNOCENTI Enzo - LULLI Mauro - RAMO Chiara - STOICO Michele - CECCARELLI Roberto - PRATESI Claudio - ANDREINI Marco - PAGNUCCI Emanuela - ROFI Alessandro - FRANCESCHI Claudio - QUESTA Alessandra - SALVADORINI Bruno

Cinque atleti per società li inseriscono AAmPS, Omega e Pappiana, due per Portammare e La Rotta, uno per Madonna dell'Acqua.

Infine inseriamo la lista degli atleti brevettati, ovvero che hanno percorso sempre e solo lo stesso kilometraggio durante l'anno!

120 KM

CASINI Roberto - ZANOBINI Fabrizio - BANDECCHI Paolo - FALLENI Claudio - PERROTTA Nicola - SBRANA Roberto - LAMI Sauro - SCANNAPIECO Fausto - SILVESTRI Claudio - DELL'INNOCENTI Enzo - LULLI Mauro - RAMO Chiara - STOICO Michele - CECCARELLI Roberto - PRATESI Claudio - ANDREINI Marco - PAGNUCCI Emanuela - ROFI Alessandro - FRANCESCHI Claudio -  QUESTA Alessandra - SALVADORINI Bruno - PORCIANI Walter - FABOZZI Gaetano - GALDI Carmela - SALVADORI Marco - PETRONI Mirco - CARTOLANO Bruno - ESPOSITO Nico - PETRINI Francesca - GAGGINI Claudio - ZINGONI Piero - GUERRIERI Maurizio - ROSELLA Carlo - LAURIA Serafino - BRONDI Luca - LUCCHESI Riccardo - PAGANELLI Guido

90 KM

RINALDI Paolo - MORIANI Roberto - CICERO Mario - SCARDIGLI Mauro - CALISTRONI Sergio - MINUTI Bruno - PASQUINELLI Alberto - VOLPE Egidio - MORETTI Maurizio - BONSIGNORE Sara - BOTRINI Alessandro - GASSANI Massimiliano - MAGGIORELLI Fabrizio - ROSSI Marco

60 KM

MARCHESCHI Luca - MARTINELLI Monica - BARONTINI Renzo - PELLEGRIN Alfio - NOCE Tatiana - MARCHESCHI Massimo - PUCCINELLI Roberto

Le premiazioni dovrebbero svolgersi SABATO 3 NOVEMBRE 2012 all'HOTEL GRANDUCA di SAN GIULIANO TERME, ma per confermarvelo aspettiamo le ultime conferme!

lunedì 8 ottobre 2012

Signore e signori, ecco la Gamballaria 2012!

Design by www.lucabellisario.it

 Lo scorso anno, la differente collocazione nel calendario della nostra granfondo cicloturistica si prestò bene per fissare poi, nell'autunno, un altro evento che dimezzasse la distanza tra la prima e la seconda edizione. L'autunno è una delle stagioni migliori per pedalare nelle nostre Cerbaie, ma non solo. Si riesce a godere di panorami, profumi e colori assolutamente memorabili. Ecco un'anteprima col trailer da noi realizzato:



Rieccola quindi, la Gamballaria! Se lo scorso anno fu una collezione di muri, fin troppo numerosi, quest'anno ve la riproponiamo nello stesso periodo ma in differente modo.
Sarà ancora una pedalata dai contorni misteriosi, di cui vi proporremmo in anteprima soltanto l'altimetria e le salite simbolo, dopo averle rinominate a nostro piacimento però! 

In questa seconda edizione sono presenti 6 "muri", più o meno difficili, descritti nella pagina "Percorso e Salite". Sarà l'anteprima dell'edizione del Giro delle Cerbaie 2013, portandovi alla scoperta delle zone che attraverseremo il prossimo anno! Ve ne faremo scoprire, ovviamente, solo una piccola parte però, per mettervi la voglia e la curiosità di tornare a farci visita per il Giro. L'impostazione, garantito, è sempre quella che vi farà ricordare le Fiandre (o la Liegi) con i suoi viottoli dispersi nella campagna.

Il percorso è di 78 km e l'atmosfera sarà quella della pedalata in compagnia per un ritrovo assolutamente non ufficiale e privo di qualsiasi costo d'iscrizione. Vi guideremo personalmente noi organizzatori, coadiuvati da altri addetti, e vi garantiamo un rientro per le 12 al campo base "Avis". La partenza è prevista per le 8.30!

Infine, ricordiamo la convenzione con la Sagra dell'Arrosticino che si svolge in contemporanea con la Gamballaria, e che il pranzo di gruppo a prezzo speciale (15 euro) vi sazierà come mai avreste pensato per questo prezzo.

giovedì 4 ottobre 2012

La Gamballaria 2012, attesa per la presentazione!

Lo scorso anno, la differente collocazione nel calendario della nostra granfondo cicloturistica si prestò bene per fissare poi, nell'autunno, un altro evento che dimezzasse la distanza tra la prima e la seconda edizione. L'autunno è una delle stagioni migliori per pedalare nelle nostre Cerbaie, ma non solo. Si riesce a godere di panorami, profumi e colori assolutamente memorabili.

Rieccola quindi, la Gamballaria! Se lo scorso anno fu una collezione di muri, fin troppo numerosi, quest'anno ve la riproponiamo nello stesso periodo ma in differente modo.
Sarà ancora una pedalata dai contorni misteriosi, di cui vi proporremmo in anteprima soltanto l'altimetria e le salite simbolo, dopo averle rinominate a nostro piacimento però! :)

Anche per questa seconda edizione saranno presenti alcuni "muri", più o meno difficili, ma in numero minore rispetto allo scorso anno. La nuova Gamballaria infatti nasce con un altro obbiettivo: essere l'anteprima dell'edizione successiva del Giro delle Cerbaie, portandovi alla scoperta delle zone che attraverseremo il prossimo anno! Vi faremo scoprire, ovviamente, solo una piccola parte però, per mettervi la voglia e la curiosità di tornare a farci visita per il Giro. L'impostazione, garantito, è sempre quella che vi farà ricordare le Fiandre (o la Liegi) con i suoi viottoli dispersi nella campagna.

Il percorso, quindi, sarà di circa 70 km e l'atmosfera sarà quella della pedalata in compagnia per un ritrovo assolutamente non ufficiale e privo di qualsiasi costo d'iscrizione. Vi guideremo personalmente noi organizzatori, coadiuvati da altri addetti, e vi garantiamo un rientro per le 12 al campo base "Avis". La partenza è prevista per le 9, ma maggiori dettagli ve li forniremo in seguto.

Infine, ricordiamo la convenzione con la Sagra dell'Arrosticino che si svolge in contemporanea con la Gamballaria, e che il pranzo di gruppo a prezzo speciale (15 euro) vi sazierà come mai avreste pensato per questo prezzo.

Il 21 Ottobre non prendete impegni quindi. Lunedì 8 Ottobre vi presenteremo l'evento! 

martedì 2 ottobre 2012

Brevetto "Dalle colline al monte": i diplomi!

Chi ha superato le fatiche dei muri e degli sterrati nel percorso lungo al Giro delle Cerbaie, e che poi ha portato a termine anche il Trittico del Serra, si è guadagnato il "I° Brevetto Dalle colline al Monte".
Stampato su carta pergamena, e firmato in prima persona dagli organizzatori, è stato consegnato a tutti quelli che sono rimasti a pranzare al ristorante Le Porte dopo il Trittico, ed in particolare a:

Bardini David
Botrini Fabio
Cianella Mario
Ciardiello Giovanni
Fini Roberta
Gemignani Irene
Lorenzi Giovanni
Paternostro Alessandro


A quelli che non sono rimasti spetta comunque l'ambito brevetto, ed è nostra intenzione farglielo avere nel minor tempo possibile. Questo è l'elenco di chi deve ancora averlo:

Bagnoli Marco
Brau Marta
Bocchini Francesco
Casalini Simone
Donini Francesco
Ferrini Paolo
Mazza Massimo

Ora, le alternative sono due:
1) potete ritirarlo personalmente (stampato su carta pergamena) il 21 Ottobre in occasione della Gamballaria
2)oppure mandate un'email a fabio.botrini@libero.it e provvederemo ad inviarvi il file che poi, se vorrete, stamperete in proprio

Non esitate a contattarci nel caso di errori o dimenticanze, l'organizzazione del Giro delle Cerbaie ci tiene a premiarvi!
A presto per aggiornamenti sulla Gamballaria!


Ufficio Stampa Giro delle Cerbaie

sabato 29 settembre 2012

"Lettere al direttore"

Ci sono arrivate alcune e-mail di ringraziamento, pubblichiamo quelle che non parlano male di noi ;)

"Ogg: GF delle CERBAIE

David, scrivo a te ed anche a FABIO BOTRINI, dicendoti che, come sai, di Gf ne macino non poche, ma un percorso come stamani mi ha affascinato!
Pur essendo pisano e "vagando" sulle nostre strade toscane per lunghi allenamenti, preferibilmente in lucchesia, non avevo mai percorso le strade di stamani se non con il solito giro Pisa, Santa Colombia, Staffoli, Vedute, Galleno, Orentano, Serra da Buti ecc. (giro che non farò più perché mi sembrerebbe un offesa alle strade che sono a suo ridosso!). Bellissimo il passaggio a Montefalcone, l'avevo sempre fatto dalla strada parallela.
Ti e vi posso assicurare che sembrava veramente di essere in Belgio al Fiandre, alcune stradine ed alcuni strappi me lo hanno ricordato.
Due domeniche fa, il 9 di settembre, ho partecipato alla prima edizione a Forlì della www.granfondolamagnifica.it ,altro genere di GF di 223 Km ed oltre 5.000 metri di dislivello, a parer mio la più dura di tutte, più della Sporful e dell'Oetztaler, ed anch'essa con sterrato e strappi come stamani oltre ad altre impegnative salite tipo il Carpegna ed il Cippo Carpegna (Pantani diceva: il Carpegna mi basta!). Guardate il sito perché merita specialmente nella parte VIDEO.
Complimenti ancora a che ha disegnato il percorso, a chi ha creato un sito così bello e completo. Fa immenso piacere sapere che ancora in tanti amano il ciclismo in tutti i suoi aspetti sterrato e strappi estremi compresi.
Complimenti ancora.
Paolo Ferrini."

Grazie mille Paolo, siamo molto contenti dei tuoi apprezzamenti e questi tuoi complimenti ci invogliano a migliorarci ancora. Il prossimo anno non mancare, ti faremo divertire ancora di più!

"Una giornata di cielo coperto, temperatura sui 23°, calma di vento. Alle 08.00, con un folto gruppo di ciclisti posizionati nella "griglia" preparata dagli organizzatori, la partenza. Si inizia con una serie di saliscendi che caratterizzano i tre percorsi. Nelle prime ore, in alcuni punti siamo stati colti da una leggera pioggerellina ma poi la giornata è migliorata fino all'apparire di un pallido sole. Il paesaggio che si alternava ai nostri occhi era di quelli che lasciano con il fiato sospeso. Paesi, ville e boschi formano un insieme ricco di storia e di rara bellezza. Alessandro ha veramente preparato dei percorsi belli da vedere e da percorrere. Peccato che la concomitanza con una gara podistica abbia causato qualche errore di "lettura" della segnaletica e in alcuni punti dei percorsi qualche "burlone" abbia spostato i cartelli causando un pò di "smarrimento" ma alla fine tutto si è svolto in un clima di sportività e amicizia. All'arrivo per tutti i partecipanti cera il pasta party a partire dalle 11.30 e il pacco gara. Al cicloturista Alessandro BOTRINI e a tutti coloro che si sono prodigati per realizzare questa bella manifestazione sportiva va la mia riconoscenza e quella di tutti i cicloturisti.

Alfio Pellegrin."

Che dire Alfio, bella disamina. Siamo molto contenti che il percorso ed i suoi scorci siano piaciuti, è nostra intenzione continuare a proporre itinerari suggestivi, complice anche il fatto che l'unica salita degna di nota qui vicino è il "vostro" monte Serra, che non abbiamo certo intenzione di inserire nella nostra manifestazione.

Prendo spunto da questa email per rispondere ai tanti che chiedono l'inserimento del mitico San Baronto nel percorso: amici, presto o tardi questa montagna sacra ai ciclisti sarà attraversata, ma quel poggio è un posto talmente famoso che ogni domenica c'è qualche manifestazione. E dato che il nostro secondo pensiero (il primo è farvi vedere posti sempre nuovi) è quello della vostra sicurezza, per questi 2 anni non siamo potuti arrivare sin lassù. Chissà che in fututo...

mercoledì 26 settembre 2012

Ringraziamenti

Quello che di solito si evita maggiormente, al momento dei ringraziamenti, è elencare con cura certosina tutti quelli a cui dire "grazie". Se ci conoscete anche solo un po', però, saprete che a noi piace andare controcorrente, osare. Ci proviamo quindi, a ringraziare nome per nome, o gruppo per gruppo, tutti quelli che hanno lavorato e contribuito a mandare in scena il Giro delle Cerbaie 2012.

A sostenere le menti che hanno ideato l'edizione 2012, sono state in primo luogo la Polisportiva Omega e l'associazione Avis Pro Loco di Staffoli.  Ci avete dato la possibilità di occuparci solo delle cose più importanti per il ciclista, come i percorsi, i paesaggi ed il post-gara, occupandovi delle burocrazie e della gestione dei fornitori. Grazie davvero per il vostro supporto!

A dare una mano per preparare l'evento hanno contribuito il nostro caro amico Paolo, che ci ha aiutato nella frecciatura dei percorsi al sabato mattina e ci ha fatto compagnia come solo lui sa fare, e Sara (fidanzata di Ale, ndr), che ci ha darto una mano a completare la frecciatura e la sfrecciatura, ed a imbustare le 230 preiscrizioni arrivate dal venerdì mattina fino al sabato pomeriggio inoltrato (maledetti, state negli orari :D). Inoltre vogliamo aggiungere all'elenco anche Sara (fidanzata di Fabio) che ci ha supportati nella sfrecciatura dei percorsi.

La mattinata di domenica è ricca di ringraziamenti: in primis a tutti i 230 partecipanti, ed a tutte le 40 diverse società delle province di Pisa, Livorno, Lucca, Pistoia, Prato (i campioni toscani di cicloturismo 2012 della polisportiva Paperino!) e Firenze (e di fuori regione da Lazio e Umbria, e stranieri statunitensi!) che hanno visitato le nostre belle zone collinari. Speriamo vi siate divertiti, e che questo sia solo un arrivederci!
Anche il meteo ci ha salvati: per una settimana abbiamo detto che non avrebbe piovuto, e così è stato. Una piccola passata d'acqua ha colpito la zona di partenza poco dopo le 8.30, ma questo è stato un dettaglio ininfluente: i ciclisti hanno pedalato all'asciutto dall'inzio alla fine!

Oltre ai ciclisti, sono da menzionare tutti e tutte coloro i/le quali si sono sbattuti/e per prodigarsi a ristorare questa mandria di locuste impazzite che osano definirsi ciclisti :)

-Giampiero (babbo di Fabio/zio di Ale) per il controllo in avanscoperta sul percorso la mattina stessa
-Sara (fidanzata di Ale) e Cristina al controllo/ristoro liquido di Cerreto Guidi (km 37)
-Samantha (sorella di Ale/cugina di Fabio), Irene e Valeria al controllo/ristoro completo di Calenzano (km 49)
-Giovanni (dirigente della polisportiva Omega) al controllo/ristoro liquido di Moriolo (km 67)
-Greta, Elisabetta (amiche di sempre, tornate alle 8.30 della mattina stessa dal concerto Italia Loves Emilia) e Uberto (presidente dell'Avis Staffoli) al controllo/ristoro completo di Montopoli V/A (km 81)
-Iliano e Paola, genitori di Sara (fidanzata di Fabio), al controllo/ristoro liquido di Montefalconi (km 112)
-Luca e Claudia, fotografi per un giorno in cima allo strappo/trappola di via dei Bechini

Ed ora passiamo a chi vi ha cucinato il pasta party, che ho saputo esser stato promosso a pieni voti dai circa 120 ciclisti rimasti a pranzo grazie alle penne alla boscaiola decisamente d'uopo nel contesto: Marta, Giovanna, Roberta, Anna, Maria e Ilia sono state esemplari, riuscendo a non lasciare nessuno ad attendere nemmeno un secondo. Anche Francesco, marito di Marta, è stato importante nei giorni precedenti e si è rivelato utile pure la mattina stessa andando a recuperare un ciclista  rimasto bloccato a Massarella. Lo stesso vale per Luciano, presidente operaio dell'Avis, che ci ha lasciato liberi di agire "a casa sua".

Non abbiamo ancora finito: tocca a Sabrina (mamma di Fabio/zia di Ale) e Marusca (mamma di Ale/zia di Fabio) prendersi i ringraziamenti per aver distribuito i pacchi gara, tenuto sempre pronta la sala ed aver servito i caffè con prontezza.

Abbiamo lavorato molto e per molto tempo, per darvi un prodotto il più possibile genuino ma allo stesso tempo ricco, e in cuor nostro sappiamo di esserci riusciti. Adesso ci prendiamo qualche giorno di pausa, ma sappiate che stiamo già lavorando per proporvi ancora nuove strade, nuovi strappi e nuovi sterrati, perchè se la nostra manifestazione vi è piaciuta sappiate anche che siamo ancora agli inizi, e la voglia di stupirvi e soddisfarvi è tantissima!

Un saluto ed un abbraccio,
Ale e Fabio.

PS: a breve anche una descrizione della giornata, che speriamo vi sia rimasta impressa!

lunedì 24 settembre 2012

Il tramonto del giorno dopo

Siamo cinefili :)

Grazie a tutti i presenti, circa 230 ciclisti, per la bella giornata che Staffoli ed i suoi abitanti hanno passato, rallegrata dai colori delle maglie più disparate che gironzolavano attorno alle Cerbaie.

Io personalmente sono molto contento, e questo fa passare in secondo piano la stanchezza mia e di Fabio, e di tutte le altre persone che ci hanno aiutato a darvi la migliore accoglienza possibile.

Abbiamo commesso qualche errore anche quest'anno, ma rispetto a 16 mesi fa siamo stati meno ansiosi e più calcolatori, tanto da aver preparato tutto con largo anticipo e non aver avuto pensieri durante la giornata.

Mi fermo qui per adesso, perchè dopo 4 giorni continuativi di lavoro è ora che mi dia una pulita finale :)

A presto per una più approfondita disamina!

martedì 18 settembre 2012

Nuova pagina on-line! I Borghi


Da oggi sul nostro sito è visitabile una nuova pagina nella quale abbiamo raccolto, pur consapevoli di aver tralasciato qualcosa, una serie di varie bellezze che sono sparse lungo i percorsi di quest'anno. Per noi che ci viviamo tutto l'anno è facile cadere nell'indifferenza dovuta all'abitudine, ma per chi viene da fuori sarà senz'altro più attento a quello che vedrà durante la pedalata.
Ecco quindi uno strumento per avere un'idea di cosa si andrà ad attraversare, ma anche un'onesta pagina per chi, pur indigeno, vuole approfondire un minimo la conoscenza del suo territorio. Buona lettura!


lunedì 17 settembre 2012

Volata finale! - parte 1

Con la Granfondo cicloturistica dei fischi e delle campanelle, quest'anno alla sua quinta edizione, è iniziata la volata finale del Memorial Rota 2012, che si concluderà con le prove del 23 settembre da noi e del 30 settembre ad Acciaiolo con la novità della "8 ore non stop", di cui parleremo più avanti.

Tornando alla manifestazione di ieri, ottima l'organizzazione dei pontederesi, che hanno disegnato 3 tracciati impegnativi ma con possibilità di recupero e di riposo, grazie anche al vento che negli ultimi 30 km era praticamente sempre a favore.

Molti i partenti, attendiamo conferme ma dovremo essere sulla media di quest'anno del circuito, ovvero tra le 220 e le 250 unità, e molte maglie nuove si sono viste a La Rotta: tra queste l'Adelante Bike Team di Montopoli, il Cicli Taddei di Santa Croce sull'Arno, il Parentini Test Team di Capanne, il Ciclo Empolivecchio, tutte con un numero più che sufficiente di atleti. Speriamo che l'esperienza positiva li invogli a partecipare anche a manifestazioni future.

Ottima la novità delle docce, bene anche il pasta party finale, un pò meno il dover condividere l'arrivo con le bancarelle della fiera paesana ma ormai sono 3 anni che è così e ci si abitua anche a questo.

Domenica tutti da noi: siamo entusiasti, siamo carichi e stiamo lavorando molto per offrirvi una manifestazione ancora migliore dell'anno scorso, alla quale possiamo dire che è mancato solo l'apporto numerico, essendo stata programmata in un giorno festivo che ha impedito il regolare afflusso di partecipanti.

L'ultimo ostacolo prima del meritato riposo finale sarà la 8 ore non stop.
Le modalità di partecipazione sono semplici: i primi 30 classificati del brevetto individuale avranno la facoltà di poter partecipare singolarmente per poter difendere (o attaccare) un posto nei primi 20, posto che vale la maglia di leader del circuito.
Le squadre invece potranno partecipare a gruppi di 4: ogni aleta del gruppo dovrà percorrere obbligatoriamente almeno 4 giri (ma volendo anche di più!), ognuno lungo 10 km circa.
A fine manifestazione verranno premiate con punteggi maggiori le squadre che avranno percorso più giri, e verranno stilate le classifiche finali del Memorial Rota 2012!

sabato 15 settembre 2012

Ultimi aggiornamenti

Sistemate ed aggiornate a dovere le pagine riguardanti settori sterrati e muri dell'edizione 2012, in cantiere c'è l'apertura di una pagina "multimedia" con foto, video e tutto quel che riguarda la nostra manifestazione.

Adesso però un breve "scongiuro": nella prossima settimana dovrebbero passare alcune perturbazioni che tra mercoledì e sabato prossimo potrebbero bagnare le nostre strade.
Nel caso che le pioggie siano consistenti è in valutazione l'idea di "eliminare" i settori sterrati per evitare spiacevoli inconvenienti, ma nel caso il kilometraggio del lungo potrebbe crescere di circa 3-4 km.

Detto questo, speriamo che la nostra manifestazione resti asciutta e possa farvi passare una bellissima giornata di pedalate e risate!

A domenica prossima.

mercoledì 12 settembre 2012

Le magliette ufficiali del Giro delle Cerbaie!


Ecco una delle novità dell'edizione 2012! Una volta creato il logo della granfondo, arrivano le T-Shirt ufficiali della manifestazione! Disponibili in questi due colori, per soli 10 euro! Le potete acquistare allo stand che troverete il giorno del Giro delle Cerbaie, presso il ritrovo di partenza/arrivo, oppure contattando via mail gli organizzatori.
Taglia donna (largh. 46 cm) color "Rio"
Taglia S uomo (51 cm) "Rio" e "Verde Cerbaie"
Taglia M uomo (54 cm) "Verde Cerbaie"

Per contatti e info: girodellecerbaie@gmail.com

mercoledì 5 settembre 2012

RICOGNIZIONE sul PERCORSO CORTO


È vero, sono poco più di 57 km (e poco più di 500 m di dislivello), ma c'è tutto. I saliscendi sulle nostre amate colline, gli scorci splendidi sui vigneti di Cerreto Guidi e un po' di pianura per non dimenticarci che rimane comunque il percorso per i meno allenati.
Al link seguente potete anche scaricare la traccia GPS:
http://connect.garmin.com/activity/219149290

venerdì 31 agosto 2012

giovedì 26 luglio 2012

Online!

E' con somma gioia che finalmente rendiamo disponibili altimetrie e planimetrie dei percorsi della prossima GF "Giro delle Cerbaie".

Salta all'occhio che poco meno di metà percorso si snoderà tra i nostri vallini, ma è importante per noi dare spazio a nuovi percorsi ogni anno per rendervi partecipi della bellezza di questa e delle zone limitrofe.

Presto aggiorneremo anche le pagine degli "sterrati" e dei "muri"!

lunedì 23 luglio 2012

Gran Fondo "Giro delle Cerbaie" 2012: il trailer!

In occasione della cena di presentazione della nostra manifestazione, tenutasi venerdì scorso al centro Avis di Staffoli, è stato proiettato un video che qui riproponiamo alla grande platea del web! Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli amici che sono intervenuti, e rinnovare l'invito a seguire i nostri aggiornamenti in questa sede e sul nostro profilo Facebook. Adesso godiamoci pure un po' di mare, ma a Settembre non scordatevi di venire a pedalare nelle nostre care Cerbaie. Buone vacanze!


lunedì 16 luglio 2012

Presentazione ufficiale della GF delle Cerbaie 2012!

Venerdì prossimo, 20 luglio, non mancate al centro AVIS di Staffoli per la cena di presentazione della seconda edizione della nostra manifestazione.

Per chi volesse partecipare, attorno alle 21 (ma ci sarà sicuramente qualche minuto di ritardo!) inizierà la cena, e verso le 22 un quarto d'ora di presentazione della prova degli strappi e degli sterrati che rispetto all'anno passato presenta molte novità.

Non anticipiamo niente, speriamo vogliate partecipare in molti e se possibile facendoci sapere in anticipo, dimodochè possiamo chiedere un prezzo minore per il menù della cena che comunque non dovrebbe superare i 16-18€ a persona! (prezzo molto da definire)

A presto!

GF Repubblica Marinara Pisana v2.0 - 1 luglio 2012

Spiace non aver scritto per tempo, ma ultimamente noi del comitato organizzatore della GF delle Cerbaie avevamo da sistemare alcuni colpi in canna di cui presto saprete...

Due domeniche or sono si è svolto il recupero della prima prova del circuito toscano di cicloturismo e memorial Rota, organizzata dalla Polisportiva Portammare di Pisa.

Se il percorso originale era molto primaverile, la collocazione estiva ha richiesto agli organizzatori una partenza anticipata (dalle 8.30 alle 7.30) ed un'allungamento dei percorsi, sebbene per evitare troppi sbattimenti il primo tratto del percorso di andata coincidesse con il tratto finale del ritorno.

I 200 partenti circa hanno quinti affrontato dapprima il lungo rettilineo della via emilia fino a Vicarello, per poi dirifersi verso Fauglia dalla dolve ascesa della tavola. Discesa quindi sul pian di Laura e prima deviazione dopo lo strappo dei Greppioli: il corto ritornava al pian di Laura e ripeteva al contrario il copione appena letto, mentre medio e lungo affrontavano la madonna dei monti per arrivare a Casciana.

Discesa verso Ponsacco ed al bivio per Cevoli altra deviazione: il lungo andava ad affrontare Santo Pietro Belvedere, Terricciola, Chianni e poi monte Vaso prima di ridiscendere sulle colline di Pomaia e ritornare verso i Greppioli, mentre il medio superando Cevoli, Lari e Casciana Alta rientrava sulla discesa della madonna dei monti in senso inverso.

Alla fine della fiera docce calde e pasta party abbondante, e vittoria di tappa per la Polisportiva Paperino di Prato che ha messo una seria ipoteca sul Circuito Toscano.
Per il Memorial Rota invece AAMPS è saldamente al comando con la lotta per il podio tra Revello, Pappiana ed Omega che appassionerà negli ultimi appuntamenti di settembre.
Il 16 a La Rotta di Pontedera, il 23 a Staffoli di Santa Croce sull'Arno ed il 30 ad Acciaiolo per la kermesse di chiusura.

Rimanete sintonizzati!

mercoledì 13 giugno 2012

Post-raduno ASA del 10 giugno

Domenica si è svolta la quinta prova del Memorial Rota a Livorno, in casa del Cral ASA.

Personalmente non c'ero, ma i percorsi li conosco e posso parlarne in modo positivo sebbene un tantino avari di difficoltà (tranne l'ascesa al monte Vaso per il lungo).

Prestazione da leoni per l'AAMPS con oltre 40 iscritti, poi Revello e Pappiana a completare l'immaginario podio di giornata.

Le classifiche aggiornate del circuito le trovate sul sito della manifestazione, il solito http://www.memorialrota.com/, e il prossimo appuntamento è per l'1 luglio a Pisa per la riproposizione della prova annullata lo scorso aprile.

A presto!

mercoledì 23 maggio 2012

Mettiamo ordine

Con la prova del 13 maggio a Livorno si è conclusa la prima estenuante fase del Memorial Rota 2012.

Oltre 240 partenti per la prova organizzata dal GC AAMPS 2009, numeri importanti per una manifestazione ottimamente organizzata e giustamente ricompensata.

Percorso molto bello per i primi 35-40 km, poi volenti o nolenti sempre dai soliti posti si deve passare quindi un occhio in meno sui panorami ed uno in più sulla strada.

Una sfortunata caduta della nostra compagna ed amica Alessandra Toni ha interrotto bruscamente il nostro incedere sul litorale livornese, ma una volta appurato che le condizioni di "Sandra" non erano preoccupanti ci siamo immersi nel silenzio della prima salita, il Nibbiaia dal vaiolo.
Una volta superata la difficoltà, fortunatamente edulcorata dai panorami che ci regalava verso il mare, bel tratto in quota per poi ridiscendere dolcemente verso Castelnuovo misericordia e Rosignano, prima di andare a beccarsi "ciaffate" di vento sulla poggiberna verso Pomaia.
Piccola parentesi per esaltare i riflessi di uno scoiattolo distratto, che correndo sulla strada si infila tra le ruote di un mio compagno di squadra ma riesce a togliersi appena in tempo per non essere falciato. Occhi aperti roditori!

Dopo Pomaia ed il suo tempio buddista, il mio tratto preferito: i saliscendi fino ad Orciano.
Mi sono divertito, pur essendo in fase di gregariato, a seguire i vari gruppetti che ci superavano in discesa per poi metterli in riga sugli strappetti seguenti. Diciamo che la gamba vuole dire la sua, mancano ancora un pò di km in saccoccia però!

Parte finale sulla 206 per poi affrontare il dente di Parrana San Martino (senza controllo...!) e poi ritornare all'arrivo per godersi qualche taglio di pizza con le patate!

Adesso 2 appuntamenti "staccati": 10 giugno Cral ASA a Livorno, percorso poco affascinante ma molto "corsaiolo", e 1 luglio per il recupero della prova pisana.
Adesso entra in scena il toscano: il 20 c'è stata Follonica, domenica 27 giro dei due bacini, il 2 giugno la Chianti Classic. Prove molto belle seppur eun pò fuori mano per quasta mia stagione di transizione.
Sarà per l'anno prossimo!

lunedì 7 maggio 2012

Una tranquilla domenica di acquazzoni!


Riprendiamo dal profilo di Facebook ed allarghiamo il discorso.
Non ho memoria di domeniche bagnate come le ultime tre. E tutte passate in bici, wow!

Ad ogni buon conto, onore e ammirazione per quei 130 folli che stamani hanno preso il via da Pappiana (PI) nonostante sapessero che si sarebbero bagnati come pulcini.
Percorso di 120 km eliminato, e partenza ritardata di mezz'ora onde evitare piogge improvvise subito dopo il via: ecco la ricetta degli organizzatori per esser sicuri di non mandare allo sbaraglio i partenti. Ammetto che l'idea di partire dopo mi ha un pò creato dubbi sul momento, ma poi ho capito che il tutto veniva fatto per evitare eventuali e prevedibili acquazzoni subito dopo il primo via.

I primi 20 km sono asciutti, poi un primo scroscio attorno al lago di Massaciuccoli avvisa i naviganti: ed è solo il principio. E non importa essere tra i primi o tra gli ultimi del serpentone, perchè piove a zone, non a orari. La prima nuvola incrociata viene da ovest e dirige ad est: la becchiamo frontalmente, perfortuna, perchè è bella carica e ci riempie d'acqua, ma solo per pochi minuti.

Infatti sul Monte Pitoro l'acqua è leggera se non assente, mentre lungo tutta la freddana ricomincia a cadere a tratti. Appena approcciato il Fiano ecco di nuovo la nuvolaccia, che affossa ogni speranza di aver scansato il peggio. Perfortuna in cima l'intensità cala, e ci permette di ristorarci con tranquillità.
La discesa è bagnata e pericolosa, almeno nel primo tratto, quindi cautela e sempre occhio ai freni. Nel lungo fondovalle invece la pioggia torna insistente e si fa fatica a stare a ruota dei compagni. L'inedita scalata di Aquilea inizia asciutta, ma si conclude bagnata così come tutto il tratto in discesa. Gli ultimi 20 km, intervallati dal secondo ristoro, sono piedi d'acqua. Solo all'arrivo cessa il temporale: ma il tempo di arrivare nelle docce che arriva anche il vero acquazzone pronosticato: e durerà fino a tarda notte. Alla fine si riesce anche a dire che siamo stati fortunati!


Un grosso plauso ai ragazzi del Pappiana Bike, rimasti ligi al dovere nonostante le condizioni avverse, e capaci di permettere ai cicloturisti di avere ogni conforto prima, durante e dopo le loro fatiche.
Piccola nota finale e prmozionale: gran bella soddisfazione per la Polisportiva Omega, che conquista la vittoria parziale, davanti a realtà molto più importanti. Anche se andrebbero valutati alcuni aspetti, ovvero la compattezza e il rispetto che circolano in quella squadra.

Prossimi appuntamenti: domenica 13 maggio terza prova del Memorial Rota a Livorno, in casa AAMPS. il 20 maggio altra prova del Circuito e Campionato Toscano, Follonica, ed il 27 prova del Circuito e del Campionato Toscano a Prato.
Siamo in testa al campionato toscano, però immagino che a Follonica faremo 0 presenze ed a Prato non più di 5-6. Peccato, perchè potremmo provare anche a fare un colpo gobbo!

martedì 1 maggio 2012

Oro blu

Certo ci avessero detto 3 mesi fa che avremmo passato un marzo a livelli quasi estivi, probabilmente saremmo scoppiati in qualche fragorosa risata.

E invece.. dopo un terzo mese dell'anno pieno di sole, di uscite in bici e senza cicloturistiche, ecco che ad aprile e precisamente quando comincia ad infittirsi il calendario, l'acqua inizia a cadere copiosa dal cielo.

Ce n'era bisogno, ci mancherebbe, la natura era già con la spia della riserva accesa, però adesso basta!

Il 22 aprile a Pisa doveva prendere il via il circuito toscano di cicloturismo, ma oltre ai 200 ciclisti si è presentato anche un bell'acquazzone che ha impaurito i presenti ed ha consigliato agli organizzatori di non dare il là alla prova. Organizzatori provati anche dalla pioggia dell'anno passato, che aveva fatto partire solo 60 coraggiosi. Quindi decisione più o meno comprensibile.

Invece il 29 aprile a Madonna dell'Acqua sembrava che tutto potesse andare per il meglio: giorni caldi alle spalle, cielo un pò velato ma assenza di vento. E invece no: per chi ha seguito le indicazioni di percorsi medio e lungo, dalla zona del compitese è iniziata a venir giù acqua e non ci sono state interruzioni fino attorno alle 13, quando la maggior parte dei ciclisti era già arrivata al traguardo.

Adesso ci aspettiamo che il 6 maggio a Pappiana ci sia un bel sole, sia per le nostre ossa già ampiamente umide, sia per esaltare il bel percorso in lucchesia che viene proposto dagli organizzatori.

Quindi a domenica, e incrociate le dita!

mercoledì 28 marzo 2012

Classifiche

Come da regolamento, ad ogni società sono stati conferiti dei bonus di punteggio per aver portato i propri atleti alla Kermesse di apertura del Memorial Rota 2012.

Sul sito del Memorial Rota le classifiche: anticipo che data la presenza in massa della società Revello, quest'anno per l'AAMPS non sarà facile conquistare la vittoria. Per il terzo posto pare che la sfida sia tra pisane: Pappiana, Portammare ed Omega proveranno anche a dar fastidio alle due compagini livornesi nelle prossime gare.

lunedì 19 marzo 2012

Partenza positiva per il Memorial Rota 2012!

Ieri mattina, dal parcheggio antistante il negozio livornese di Nencini Sport, ha preso il via la dodicesima edizione del Memorial Rota, valido anche come circuito interprovinciale PisanLivornese di cicloturismo.

Il meteo preoccupava, ma al mattino solo qualche folata di vento ha disturbato gli oltre 200 partenti di questa kermesse: si trattava infatti di percorrere un circuito di circa 24 km a gruppi di 4 o 8 della stessa squadra, premiati con un punteggio differente in base alla composizione maschile o femminile del team. Alla fine sono state ben 27 le squadre a prendere il via, quasi il doppio dello scorso anno!

Le società livornesi, in particolare AAMPS e Revello, hanno portato 4 squadre a testa, confermandosi come le potenze della zona. Poco dietro le pisane: Portammare, Pappiana e Omega avevano 3 formazioni, e poi a scendere tutte le altre partecipanti.

A breve arriveranno il video, le foto e le classifiche. Stay tuned!

mercoledì 22 febbraio 2012

Momenti di calma prima della tempesta

La stagione cicloturistica è alle porte ormai, e ieri sera per la prima volta da mesi mi sono ripresentato alla riunione del comitato direttivo del Memorial Rota.

Non che me ne importasse poco, solo i miei molti impegni mi avevano sempre impedito di parteciparvi (e c'è voluto un cambio di data della riunione perchè partecipassi).

Nei vari discorsi che sono usciti, e dei quali voglio farvi partecipi, c'è stata una spiegazione esaustiva sulla prova finale (la mia temuta "8 ore per la vittoria", della quale spiegherò più avanti), e sopratutto, da parte mia, una richiesta di celerità per quel che riguarda la pubblicazione di date, volantini e regolamenti sul sito del circuito. Perchè fino ad oggi è stato buio totale.

E personalmente non mi sono bastate le due scuse date, ovvero 1-la necessità di riformare prima il circuito toscano (alcuni membri del comitato sono anche organizzatori del toscano) che ha portato via tempo e 2-tanto è un circuito di zona e chi vuole sapere sa già tutto.

Io mi sto impegnando a fondo perchè la manifestazione di cui mi occupo cresca: cresca forte e sana, e con un crescente numero di appassionati.
Le scelte che sto facendo, le strade che stiamo percorrendo, sono solo la punta di un'iceberg che vuole portare questa manifestazione (e possibilmente l'intero circuito) a livelli più alti, e con un seguito sempre maggiore di presenze.

Quindi forza ragazzi, rimbocchiamoci le maniche e mostriamo a tutti quello che abbiamo in mente!

Riguardo la "8 ore per la vittoria": si tratterà di una manifestazione non stop, alla quale potranno partecipare singolarmente i primi 30 della classifica individuale per km percorsi, e tutti gli altri se inseriti in squadre di minimo 4 atleti.
Il percorso, un'anello di circa 10-15 km su strade aperte al traffico, vedrà un punto di controllo fisso che gli atleti dovranno obbligatoriamente passare ogni volta.
Alla fine delle 8 ore di manifestazione (a cui margine si svolgeranno avvenimenti di vario genere) verrà stilata una classifica finale per squadre, società e singoli, da implementare nelle classifiche finali del circuito.
Personalmente ho ancora qualche dubbio su tale manifestazione, ma a livello di direttivo pare piacere molto questa prova.

Come potete leggere, il Memorial Rota sta cercando di percorrere nuove strade per poter dare ai cicloturisti sfide nuove da compiere: dalle kermesse-passeggiate per dare visibilità televisiva a squadre e sponsor, alle cavalcate garfagnine dei Pappianesi, alle nostre strade bianche, alle colline livornesi e pisane sormontate dal solido monte Pisano, per concludere con una manifestazione non stop, stiamo ampliando l'offerta di percorsi e attrattive, sperando che i nostri sforzi vadano ripagati.

mercoledì 18 gennaio 2012

Risvegli

Approfitto di una email ricevuta per aggiornare il blog, desolatamente ombroso da quasi un mese.

Le feste natalizie portano via tempo ed energie, invece di farcene recuperare. In questo caso hanno portato via anche me per quasi 2 settimane, e il rientro subitaneo al lavoro ha fatto il resto.

Ma torniamo a parlare della prossima edizione!

Come già ampiamente detto, quest'anno ci spostiamo al 23 settembre.
Inoltre cambieranno i percorsi, presto (diciamo fine febbraio?) dovremmo riuscire a darvi ogni dettaglio.

Cambia anche il discorso sterrato.
Non siamo sordi, e nelle riunioni alle quali abbiamo partecipato abbiamo evidenziato la poca propensione di una parte dei ciclisti per queste strade.
Non siamo ottusi, e quindi, pur restando legati ai nostri principi ed alle nostre idee, abbiamo ideato una secondo noi efficace alternativa.

I settori sterrati saranno inseriti solo all'interno del percorso lungo, e non saranno assolutamente obbligatori.
Chi, quindi, percorrerà i 60 o i 90 90 non troverà difficoltà legate allo sterrat, mentre chi propenderà per i 120 km deciderà se attraversare o meno tali settori.
Chi li attraverserà tutti (e mostrerà all'arrivo i timbri di controllo appositi) riceverà una stampa ricordo dell'evento, e vediamo se riusciamo a metterci qualcos'altro.
Chi invece non li attraverserà avrà comunque percorso il lungo e sarà classificato normalmente.
Inoltre, a fine manifestazione avremo certamente un'idea più chiara di quanti abbiano solcato o meno lo sterrato che a noi piace tanto.

Speriamo che questa nostra idea non vi dispiaccia, e aspettiamo altre email per sapere consigli, dubbi ed opinioni.

Nel frattempo aggiornate le pagine del Memorial Rota (con le manifestazioni e le nuove date) e sistemate alcune cose qua e là.. state in campana!