sabato 29 settembre 2012

"Lettere al direttore"

Ci sono arrivate alcune e-mail di ringraziamento, pubblichiamo quelle che non parlano male di noi ;)

"Ogg: GF delle CERBAIE

David, scrivo a te ed anche a FABIO BOTRINI, dicendoti che, come sai, di Gf ne macino non poche, ma un percorso come stamani mi ha affascinato!
Pur essendo pisano e "vagando" sulle nostre strade toscane per lunghi allenamenti, preferibilmente in lucchesia, non avevo mai percorso le strade di stamani se non con il solito giro Pisa, Santa Colombia, Staffoli, Vedute, Galleno, Orentano, Serra da Buti ecc. (giro che non farò più perché mi sembrerebbe un offesa alle strade che sono a suo ridosso!). Bellissimo il passaggio a Montefalcone, l'avevo sempre fatto dalla strada parallela.
Ti e vi posso assicurare che sembrava veramente di essere in Belgio al Fiandre, alcune stradine ed alcuni strappi me lo hanno ricordato.
Due domeniche fa, il 9 di settembre, ho partecipato alla prima edizione a Forlì della www.granfondolamagnifica.it ,altro genere di GF di 223 Km ed oltre 5.000 metri di dislivello, a parer mio la più dura di tutte, più della Sporful e dell'Oetztaler, ed anch'essa con sterrato e strappi come stamani oltre ad altre impegnative salite tipo il Carpegna ed il Cippo Carpegna (Pantani diceva: il Carpegna mi basta!). Guardate il sito perché merita specialmente nella parte VIDEO.
Complimenti ancora a che ha disegnato il percorso, a chi ha creato un sito così bello e completo. Fa immenso piacere sapere che ancora in tanti amano il ciclismo in tutti i suoi aspetti sterrato e strappi estremi compresi.
Complimenti ancora.
Paolo Ferrini."

Grazie mille Paolo, siamo molto contenti dei tuoi apprezzamenti e questi tuoi complimenti ci invogliano a migliorarci ancora. Il prossimo anno non mancare, ti faremo divertire ancora di più!

"Una giornata di cielo coperto, temperatura sui 23°, calma di vento. Alle 08.00, con un folto gruppo di ciclisti posizionati nella "griglia" preparata dagli organizzatori, la partenza. Si inizia con una serie di saliscendi che caratterizzano i tre percorsi. Nelle prime ore, in alcuni punti siamo stati colti da una leggera pioggerellina ma poi la giornata è migliorata fino all'apparire di un pallido sole. Il paesaggio che si alternava ai nostri occhi era di quelli che lasciano con il fiato sospeso. Paesi, ville e boschi formano un insieme ricco di storia e di rara bellezza. Alessandro ha veramente preparato dei percorsi belli da vedere e da percorrere. Peccato che la concomitanza con una gara podistica abbia causato qualche errore di "lettura" della segnaletica e in alcuni punti dei percorsi qualche "burlone" abbia spostato i cartelli causando un pò di "smarrimento" ma alla fine tutto si è svolto in un clima di sportività e amicizia. All'arrivo per tutti i partecipanti cera il pasta party a partire dalle 11.30 e il pacco gara. Al cicloturista Alessandro BOTRINI e a tutti coloro che si sono prodigati per realizzare questa bella manifestazione sportiva va la mia riconoscenza e quella di tutti i cicloturisti.

Alfio Pellegrin."

Che dire Alfio, bella disamina. Siamo molto contenti che il percorso ed i suoi scorci siano piaciuti, è nostra intenzione continuare a proporre itinerari suggestivi, complice anche il fatto che l'unica salita degna di nota qui vicino è il "vostro" monte Serra, che non abbiamo certo intenzione di inserire nella nostra manifestazione.

Prendo spunto da questa email per rispondere ai tanti che chiedono l'inserimento del mitico San Baronto nel percorso: amici, presto o tardi questa montagna sacra ai ciclisti sarà attraversata, ma quel poggio è un posto talmente famoso che ogni domenica c'è qualche manifestazione. E dato che il nostro secondo pensiero (il primo è farvi vedere posti sempre nuovi) è quello della vostra sicurezza, per questi 2 anni non siamo potuti arrivare sin lassù. Chissà che in fututo...

Nessun commento:

Posta un commento