mercoledì 26 settembre 2012

Ringraziamenti

Quello che di solito si evita maggiormente, al momento dei ringraziamenti, è elencare con cura certosina tutti quelli a cui dire "grazie". Se ci conoscete anche solo un po', però, saprete che a noi piace andare controcorrente, osare. Ci proviamo quindi, a ringraziare nome per nome, o gruppo per gruppo, tutti quelli che hanno lavorato e contribuito a mandare in scena il Giro delle Cerbaie 2012.

A sostenere le menti che hanno ideato l'edizione 2012, sono state in primo luogo la Polisportiva Omega e l'associazione Avis Pro Loco di Staffoli.  Ci avete dato la possibilità di occuparci solo delle cose più importanti per il ciclista, come i percorsi, i paesaggi ed il post-gara, occupandovi delle burocrazie e della gestione dei fornitori. Grazie davvero per il vostro supporto!

A dare una mano per preparare l'evento hanno contribuito il nostro caro amico Paolo, che ci ha aiutato nella frecciatura dei percorsi al sabato mattina e ci ha fatto compagnia come solo lui sa fare, e Sara (fidanzata di Ale, ndr), che ci ha darto una mano a completare la frecciatura e la sfrecciatura, ed a imbustare le 230 preiscrizioni arrivate dal venerdì mattina fino al sabato pomeriggio inoltrato (maledetti, state negli orari :D). Inoltre vogliamo aggiungere all'elenco anche Sara (fidanzata di Fabio) che ci ha supportati nella sfrecciatura dei percorsi.

La mattinata di domenica è ricca di ringraziamenti: in primis a tutti i 230 partecipanti, ed a tutte le 40 diverse società delle province di Pisa, Livorno, Lucca, Pistoia, Prato (i campioni toscani di cicloturismo 2012 della polisportiva Paperino!) e Firenze (e di fuori regione da Lazio e Umbria, e stranieri statunitensi!) che hanno visitato le nostre belle zone collinari. Speriamo vi siate divertiti, e che questo sia solo un arrivederci!
Anche il meteo ci ha salvati: per una settimana abbiamo detto che non avrebbe piovuto, e così è stato. Una piccola passata d'acqua ha colpito la zona di partenza poco dopo le 8.30, ma questo è stato un dettaglio ininfluente: i ciclisti hanno pedalato all'asciutto dall'inzio alla fine!

Oltre ai ciclisti, sono da menzionare tutti e tutte coloro i/le quali si sono sbattuti/e per prodigarsi a ristorare questa mandria di locuste impazzite che osano definirsi ciclisti :)

-Giampiero (babbo di Fabio/zio di Ale) per il controllo in avanscoperta sul percorso la mattina stessa
-Sara (fidanzata di Ale) e Cristina al controllo/ristoro liquido di Cerreto Guidi (km 37)
-Samantha (sorella di Ale/cugina di Fabio), Irene e Valeria al controllo/ristoro completo di Calenzano (km 49)
-Giovanni (dirigente della polisportiva Omega) al controllo/ristoro liquido di Moriolo (km 67)
-Greta, Elisabetta (amiche di sempre, tornate alle 8.30 della mattina stessa dal concerto Italia Loves Emilia) e Uberto (presidente dell'Avis Staffoli) al controllo/ristoro completo di Montopoli V/A (km 81)
-Iliano e Paola, genitori di Sara (fidanzata di Fabio), al controllo/ristoro liquido di Montefalconi (km 112)
-Luca e Claudia, fotografi per un giorno in cima allo strappo/trappola di via dei Bechini

Ed ora passiamo a chi vi ha cucinato il pasta party, che ho saputo esser stato promosso a pieni voti dai circa 120 ciclisti rimasti a pranzo grazie alle penne alla boscaiola decisamente d'uopo nel contesto: Marta, Giovanna, Roberta, Anna, Maria e Ilia sono state esemplari, riuscendo a non lasciare nessuno ad attendere nemmeno un secondo. Anche Francesco, marito di Marta, è stato importante nei giorni precedenti e si è rivelato utile pure la mattina stessa andando a recuperare un ciclista  rimasto bloccato a Massarella. Lo stesso vale per Luciano, presidente operaio dell'Avis, che ci ha lasciato liberi di agire "a casa sua".

Non abbiamo ancora finito: tocca a Sabrina (mamma di Fabio/zia di Ale) e Marusca (mamma di Ale/zia di Fabio) prendersi i ringraziamenti per aver distribuito i pacchi gara, tenuto sempre pronta la sala ed aver servito i caffè con prontezza.

Abbiamo lavorato molto e per molto tempo, per darvi un prodotto il più possibile genuino ma allo stesso tempo ricco, e in cuor nostro sappiamo di esserci riusciti. Adesso ci prendiamo qualche giorno di pausa, ma sappiate che stiamo già lavorando per proporvi ancora nuove strade, nuovi strappi e nuovi sterrati, perchè se la nostra manifestazione vi è piaciuta sappiate anche che siamo ancora agli inizi, e la voglia di stupirvi e soddisfarvi è tantissima!

Un saluto ed un abbraccio,
Ale e Fabio.

PS: a breve anche una descrizione della giornata, che speriamo vi sia rimasta impressa!

Nessun commento:

Posta un commento