lunedì 28 aprile 2014

Primi "Cieli e Terre Toscane": Tour de Florence

La scommessa è stata vinta.

La quarta edizione del raduno cicloturistico organizzato dal negozio "Florence By Bike" e dalla sua società cicloamatoriale è stato un successo di presenze e critica.
Oltre 250 partenti per questa prima prova, che con kilometraggi ridotti e dislivelli abbordabili ha svolto una perfetta funzione di "prologo" per quel che verrà tra giugno e settembre.

Il percorso, dopo un vorticoso inizio tra i larghi viali della città di Dante, prevedeva in partenza la facile ma emozionante ascesa a Piazzale Michelangelo, con panorami unici del centro storico: la culla dell'arte ha un richiamo inevitabile, che riempe occhi e cuore. E lo scrivo da Pisano.

Superato un tratto pianeggiante per uscire dal centro, il bivio dei percorsi anticipava le asperità: a Pontassieve chi non voleva faticare poteva tornar verso Firenze, ma il grosso del gruppone era diretto verso l'ascesa di Tosi, 8 km con tratti duri alternati a momenti di recupero.

Il GPM di giornata, che chi vi scrive per problemi di tempo non ha potuto affrontare, era quindi il primo tratto di salita per raggiungere il celebre passo della Consuma: in cima foto per tutti e breve ristoro idrico prima della discesa e del ritorno al capoluogo.

Un tratto molto veloce con saliscendi da prendere di potenza anticipava l'inizio dell'ascesa a Fiesole: nel complesso quasi 5 km di salita, impegnativi come solo un'iperbole sa essere: primi 2-3 km agevoli, di rapporto, e poi salendo la strada (sempre un biliardo, operazioni di asfaltatura DOCG) iniziava a farsi sentire sempre più fino ai 500 metri finali, tosti al punto giusto da far pregustare la vetta.

In cima splendida visione della piazza centrale, e subito a capofitto in discesa: qualche curva lenta dapprima, ma poi solo curvoni veloci fino a Pian del Mugnone, dove anticipata da alcuni zampellotti, stava ad aspettarci la "cattivissima" via Salviati. Complessivamente 600 metri, 150 molto duri nel tratto centrale, poco tempo per rifiatare prima del dossetto finale che anticipa la breve discesa.
Uno sforzo, che però è sostenibile.

Finita la breve discesa svolta a sinistra, altro zampellotto: via Trento, 200 metri insidiosi che vorebbero creare fastidi; ma ormai l'odore del cibo alla Cascine è troppo vicino. Un tratto di viali, poi la svolta a destra e l'ingresso nel parco. L'ultimo km è un carosello tra il verde degli alberi e i toni di grigio delle troppe auto che cercano parcheggio, ma l'ippodromo, arrivo di tappa, è ormai ad un passo e... sorpresa!

Striscioni e bandiere all'ingresso, tratto finale segnalato da nastro e ricco ristoro con primi piatti freddi, salumi,crostini e dolci di ogni tipo. Un banchetto per chi aveva il tempo di restare, non chi vi scrive che però ha avuto il tempo di godersi il ricco pacco gara (dopobarba, kit rasatura da viaggio, dentifricio, cappellino tecnico Saxo Bank, e non ricordo cos'altro ancora!).

Il contributo del circuito è stato definibile in circa 40 unità, e considerata la giovane età del progetto è un buon risultato. Le classifiche non sono ancora uscite per motivi tecnici: la classifica a squadre è già delineata, mancano molti partecipanti singoli per alcune lacune da parte dei giudici UISP. Pubblichiamo anticipatamente la top 10 a squadre, nell'attesa che escano i risultati definitivi.

1Polisportiva Casellina44288
2Team BiciSport Firenze43163
3ASD Paperino26435
4Cicli Poccianti24880
5Fratellanza Militare23914
6Badia Cycling Team17694
7Polisportiva Sieci15550
8Cicli GM13565
9Ciclisti Grassina8847
10Humanitas7934


Ad una prima occhiata risaltano il terzo posto alla prova d'esordio per Paperino campione in carica, e l'ottavo (ma ci sbilanciamo: con vista podio!) per Cicli GM quinti nel 2013.
Prime in classifica e già in fuga due corazzate della UISP di Firenze, resta da vedere quante delle società in lista (tutte del fiorentino) decideranno di partecipare anche il prossimo 8 giugno alla seconda prova, la tappa di montagna: il Trittico del Serra!
Ricordando che il punteggio è dato dalla somma dei dislivelli superati da ogni atleta di ciascuna società, che per entrare nella classifica di giornata è necessario avere almeno 3 partenti e che per entrare nella classifica finale sono necessarie almeno 3 partecipazioni con 3 atleti, vi diamo di nuovo appuntamento al Trittico del Serra!

lunedì 7 aprile 2014

Tour de Florence, tutte le info!

COMUNICATO UFFICIALE DELLA FLORENCE BY BIKE
(riceviamo e volentierissimo ripubblichiamo)

L’ASD Veloclub Florence by Bike è lieta di invitare tutti gli appassionati delle due ruote al suo tradizionale raduno primaverile: un raduno cicloturistico composto da due percorsi, uno di 90 km e l’altro di 50. Il percorso lungo si differe...nzia da quello corto per la salita di Tosi da Sant'Ellero che con i suoi 8km alla pendenza media del 5% darà il suo benvenuto nella montagna fiorentina. Una caratteristica accomuna i due percorsi: gli ultimi chilometri sono quelli resi famosi dai nostri beniamini durante il recente mondiale svoltosi proprio sulle strade di Firenze con l'ascesa di Fiesole e la temibile ed ormai famosa Via di Salviati. Non perdete l’occasione di accompagnarci su un percorso MONDIALE , concedetevi l’emozione di qualche giro al Velodromo delle Cascine e recuperate la fatica al nostro meraviglioso rinfresco prima di ritirare dall’organizzazione un pacco-raduno degno di una giornata memorabile.
L’ASD Veloclub Florence by Bike premierà le prime 10 società classificate.
Quasi dimenticavo: il tutto trattandosi di un raduno a 2 percorsi per 4 euro.

Per informazioni florencebybike@email.it



Il Tour de Florence si avvicina e cominciamo ad avere le prime domande. Le più comuni sono:
1- Come possiamo iscriverci?
2- Ci sono le docce?
3- C'e' la pasta alla fine?
Quindi cominciamo a rispondere a queste tre semplici domande
1- Ci si iscrive la mattina stessa pagando il saldo in contanti. Al fine di facilitare la nostra organizzazione potete comunque mandarci una mail a florencebybike@email.it in cui ci scrivete nome e cognome, numero tessera ed ente e società di appartenenza
2- Ci spiace, anche se sembra un assurdo, dopo i problemi sorti con il velodromo abbiamo ripiegato sull'ippodromo ma non abbiamo ottenuto una zona dove fruire delle docce.
3- Non avendo una cucina non riusciamo a fare un pasta party ma come vedete dalla foto il nostro "rinfresco" ha poco da invidiare ad un pasta party
Vi aspettiamo numerosi il 13 Aprile dove voi metterete le gambe e noi il cuore per avere una giornata di ciclismo ed amicizia.

Dopo aver parlato di cibo, soldi e docce ecco i percorsi e cominciamo dal lungo.
Se notate bene oltre al giro finale dei mondiali 2013 (Via salviati compresa) c'e' un'altra salita che da Sant'Ellero sale verso Tosi salita costante di 8km e... che malgrado non sia un classico dei ciclisti della zona è una salita ciclisticamente divertente ed anche con un paesaggio gradevolissimo.
Per il finale speriamo che il meteo si clemente e vi doni questa bell'occasione di provare l'emozione del velodromo. Mi raccomando non abbiate paura ad entrare in pista che una volta dentro non vorreste uscire piu'.

 
Gli ultimi giorni sono stati frenetici e di passione e non solo per gli ultimi ritocchi alla nostra manifestazione ma per uno spiacevole imprevisto che ci ha letteralmente investito.
Siamo spiacenti di comunicare che il club Sportivo e' venuto meno agli accordi presi in materia di organizzazione del ristoro e per come risultato non abbiamo più il Velodromo come punto d'arrivo del nostro raduno.
Dopo qualche ora di panico abbiamo prontamente trovato una soluzione di altrettanto pregio: L'Ippodromo del Visarno, meglio conosciuto come ippodromo delle Cascine. Ebbene si! Vi abbiamo preso per cavalli di razza!
Logisticamente il nuovo arrivo presenta l'indubbio vantaggio di un ampio posteggio davanti nel Piazzale delle Cascine e si allontana di soli 1000 mt circa dal precedente punto d'arrivo.
Per chi verrà da fuori 4 nostri soci saranno davanti all'ingresso dell'Ippodromo in piazzale delle cascine pronti ad accompagnarvi alla partenza.
Vi attendiamo numerosi!


Per qualsiasi info, richiesta o delucidazione: florencebybike@email.it - Lorenzo Nigi 328 4921714

domenica 6 aprile 2014

Memorial Rota: inizio promettente!

Stamani si è svolto a Lorenzana (PI) il prologo del Memorial Rota 2014.

I partenti, 200 circa, si sono misurati sull'anello Lorenzana-Pieve di Santa Luce-Orciano-Lorenzana, 18 km da ripetere fino a 3 volte con arrivo sulla rampa del paese che ha dato i natali al presidente del comitato del Memorial.

Il meteo è stato clemente, qualche nuvola velava il cielo ma la temperatura era gradevole e tutti hanno potuto percorrere i kilometri che preferivano.
Qualche bruttura della strada ha creato un po' di problemi ad alcuni partecipanti, costretti a fermarsi per forature e inconvenienti tecnici, e qualcun'altro ha sbagliato strada ed è stato costretto ad allungare il percorso, ma alla fine della fiera tutto è stato risolto con pochi pensieri.
I panorami attraversati e la logistica nel centro del paese sono stati molto apprezzati dai partecipanti, così come il ristoro finale con stand di vari sponsor.

Il percorso ha messo in crisi qualche ciclista, probabilmente per sottovalutazione o per gambe ancora non rodate: i saliscendi verso Santa Luce, gli strappi di Orciano e Greppioli e la strada deformata hanno costretto molti ad un supplemento di fatica per mantenere i gruppi principali.
Difatti la partenza, ordinata per fasce d'età dai più giovani ai più anziani, ha creato una sorta di "corsa" tra i vari atleti, con ritmi molto veloci e stanchezza molto accentuata.

Al termine un ristoro con frutta, dolci, fettunte, vino e bibite varie ha rinfrancato i partecipanti che hanno scambiato qualche chiacchiera e si sono dati appuntamento alla prossima tappa, il 4 maggio a Lucca, organizzata dalla Polisportiva Croce Rossa.