lunedì 28 aprile 2014

Primi "Cieli e Terre Toscane": Tour de Florence

La scommessa è stata vinta.

La quarta edizione del raduno cicloturistico organizzato dal negozio "Florence By Bike" e dalla sua società cicloamatoriale è stato un successo di presenze e critica.
Oltre 250 partenti per questa prima prova, che con kilometraggi ridotti e dislivelli abbordabili ha svolto una perfetta funzione di "prologo" per quel che verrà tra giugno e settembre.

Il percorso, dopo un vorticoso inizio tra i larghi viali della città di Dante, prevedeva in partenza la facile ma emozionante ascesa a Piazzale Michelangelo, con panorami unici del centro storico: la culla dell'arte ha un richiamo inevitabile, che riempe occhi e cuore. E lo scrivo da Pisano.

Superato un tratto pianeggiante per uscire dal centro, il bivio dei percorsi anticipava le asperità: a Pontassieve chi non voleva faticare poteva tornar verso Firenze, ma il grosso del gruppone era diretto verso l'ascesa di Tosi, 8 km con tratti duri alternati a momenti di recupero.

Il GPM di giornata, che chi vi scrive per problemi di tempo non ha potuto affrontare, era quindi il primo tratto di salita per raggiungere il celebre passo della Consuma: in cima foto per tutti e breve ristoro idrico prima della discesa e del ritorno al capoluogo.

Un tratto molto veloce con saliscendi da prendere di potenza anticipava l'inizio dell'ascesa a Fiesole: nel complesso quasi 5 km di salita, impegnativi come solo un'iperbole sa essere: primi 2-3 km agevoli, di rapporto, e poi salendo la strada (sempre un biliardo, operazioni di asfaltatura DOCG) iniziava a farsi sentire sempre più fino ai 500 metri finali, tosti al punto giusto da far pregustare la vetta.

In cima splendida visione della piazza centrale, e subito a capofitto in discesa: qualche curva lenta dapprima, ma poi solo curvoni veloci fino a Pian del Mugnone, dove anticipata da alcuni zampellotti, stava ad aspettarci la "cattivissima" via Salviati. Complessivamente 600 metri, 150 molto duri nel tratto centrale, poco tempo per rifiatare prima del dossetto finale che anticipa la breve discesa.
Uno sforzo, che però è sostenibile.

Finita la breve discesa svolta a sinistra, altro zampellotto: via Trento, 200 metri insidiosi che vorebbero creare fastidi; ma ormai l'odore del cibo alla Cascine è troppo vicino. Un tratto di viali, poi la svolta a destra e l'ingresso nel parco. L'ultimo km è un carosello tra il verde degli alberi e i toni di grigio delle troppe auto che cercano parcheggio, ma l'ippodromo, arrivo di tappa, è ormai ad un passo e... sorpresa!

Striscioni e bandiere all'ingresso, tratto finale segnalato da nastro e ricco ristoro con primi piatti freddi, salumi,crostini e dolci di ogni tipo. Un banchetto per chi aveva il tempo di restare, non chi vi scrive che però ha avuto il tempo di godersi il ricco pacco gara (dopobarba, kit rasatura da viaggio, dentifricio, cappellino tecnico Saxo Bank, e non ricordo cos'altro ancora!).

Il contributo del circuito è stato definibile in circa 40 unità, e considerata la giovane età del progetto è un buon risultato. Le classifiche non sono ancora uscite per motivi tecnici: la classifica a squadre è già delineata, mancano molti partecipanti singoli per alcune lacune da parte dei giudici UISP. Pubblichiamo anticipatamente la top 10 a squadre, nell'attesa che escano i risultati definitivi.

1Polisportiva Casellina44288
2Team BiciSport Firenze43163
3ASD Paperino26435
4Cicli Poccianti24880
5Fratellanza Militare23914
6Badia Cycling Team17694
7Polisportiva Sieci15550
8Cicli GM13565
9Ciclisti Grassina8847
10Humanitas7934


Ad una prima occhiata risaltano il terzo posto alla prova d'esordio per Paperino campione in carica, e l'ottavo (ma ci sbilanciamo: con vista podio!) per Cicli GM quinti nel 2013.
Prime in classifica e già in fuga due corazzate della UISP di Firenze, resta da vedere quante delle società in lista (tutte del fiorentino) decideranno di partecipare anche il prossimo 8 giugno alla seconda prova, la tappa di montagna: il Trittico del Serra!
Ricordando che il punteggio è dato dalla somma dei dislivelli superati da ogni atleta di ciascuna società, che per entrare nella classifica di giornata è necessario avere almeno 3 partenti e che per entrare nella classifica finale sono necessarie almeno 3 partecipazioni con 3 atleti, vi diamo di nuovo appuntamento al Trittico del Serra!

Nessun commento:

Posta un commento