sabato 14 giugno 2014

Campionato Toscano di Cicloturismo - Ciclo Tour Mugello

Con il Ciclo Tour Mugello che avrà luogo domani con sede a Scarperia ( http://www.ciclotourmugello.it ) inizia il Campionato Toscano di Cicloturismo 2014 in 3 prove, delle quali la nostra manifestazione sarà prova finale e decisiva. Alla società che conquisterà questo campionato andrà l'ambito titolo di "Campione Regionale"!

Riguardo alla prova di domani, le incerte previsioni meteo hanno convinto gli organizzatori a prorogare le iscrizioni anche a tutta la giornata di oggi ed a domani mattina sul posto. Approfittatene se siete ancora indecisi!

Tutte le info a questo link: http://www.uisp.it/toscana/index.php?idArea=353&contentId=3638

giovedì 12 giugno 2014

Cieli e Terre Toscane: déjà vu!

Domenica al Trittico del Serra giornata da record!

Oltre 350 partenti, quasi 300 hanno completato la triplice ascesa del monte Serra, una festa che ha addirittura migliorato i 300 partenti dell'anno passato.

Gli organizzatori non avevano previsto una così massiccia partecipazione, ma la macchina organizzativa ha retto l'urto e saputo contentare tutti quanti sia durante il percorso (foto, timbri, ristoro) che successivamente (consegna dei diplomi in tempo reale, spariti in poco tempo 200 brevetti!).

La società che si è aggiudicata la "tappa" è stata il Team CRAL Continental Livorno, con 17 partecipanti tutti brevettati. A seguire, ben distanti, una sorprendente Cicli GM Ponte Buggianese al secondo posto e la coppia Team Freedombike Viareggio - Casciavola Cycling Team a completare il podio.

Per quel che riguarda il circuito, le due prove fin'ora disputate hanno avuto un aumento di partecipanti attorno alle 50 unità rispetto all'anno passato, ci fa piacere e lavoreremo per dare a settembre l'ennesima prova di maturità :)

Le classifiche sono ormai quasi pronte: nell'attesa pubblichiamo un'anteprima della classifica a squadre, apertissima e davvero incerta!

Adesso godetevi giugno e luglio per le vostre girate in compagnia dei compagni di squadra, il circuito riparte il 21 settembre prossimo con la prova di Staffoli!

martedì 10 giugno 2014

Le valli del Serchio ed i torrenti di sudore

Con ancora negli occhi il mare di Livorno, il carrozzone del Memorial Rota ha fatto tappa nel paesino di Pappiana (PI), sede della società campione in carica del circuito e luogo di partenza della GF "Le valli del Serchio".



Quasi 300 partecipanti, in lieve rialzo rispetto ai 250 delle prove precedenti, hanno colorato la zona di partenza. Oltre 45 società presenti, ed una giornata limpida che prometteva scintille.



Il percorso, un classico da qualche anno per tutti gli appassionati, prevedeva in serie le ascese a monte Pitoro, Fiano, passo Sella e finale thrilling su Aquilea, che in molti avevano snobbato o non considerato ma che ha saputo farsi rispettare con i suoi tratti impervi, rasoiate nelle gambe dei cicloturisti!

Ma sono statisoprattutto il passaggio in bici dai boschi verso Fiano, la solitudine del passo Sella, e la discesa lungo il canyon del torrente Turrite verso la mediavalle garfagnina i momenti più impressionanti della pedalata. Per svariati km la mente distratta dal paesaggio ha dimenticato che il corpo lamentava fatica in abbondanza.



Purtroppo un disguido dell'ultimo momento ha tolto dal menu le docce, che vista la giornata torrida sarebbero state importanti, però quasi tutti hanno sopperito con grandi grondate in salita ed in pianura ;)


Buono il pasta party all'arrivo, assolutamente fantastiche l'organizzazione e la compagnia dei ciclisti presenti!
Un ringraziamento finale ad Enzo ed ai suoi "ragazzi", con l'augurio di vedere ancora più ciclisti l'anno prossimo (e magari qualche altra salitella spezza gambe, detto tra noi! ;))

martedì 3 giugno 2014

La vita, la bici, e la Chianti Classic

Attesa per anni, è finalmente finita in saccoccia.

La Chianti Classic, orgoglio bullettaio da ormai 20 anni, doveva finire sotto le ruote dei cinghiali staffolesi, e così è stato.

Quel che non ci si aspettava, conquistando l'agognata meta, era l'assoluto e devastante senso di inadeguatezza che ci ha ridimensionato a tal punto da mettere tutto in discussione. Un'organizzazione ben oliata ed una attenzione particolare per i partecipanti, le molte manifestazioni di contorno all'evento (che è bene ribadirlo, è un raduno cicloturistico), la sintonia con gli abitanti del posto, le istituzioni e le strutture turistiche. Basterebbe questo.

Poi c'è la zona: il Chianti. Dolci colline, dai colori caldi dell'estate. Dove anche il verde profuma di rosso, permetteteci l'allusione vinicola.
Salite pazienti anche nei confronti dei meno allenati, discese con i freni tirati per poter godere appieno di valli nascoste alla civiltà: di pianura meglio non parlarne, se l'avete vista chiamate che mamma la cerca.
Borghi rimasti secoli indietro, buon per loro; castelli, fortezze e torri a proteggere questo reame incantato bramato da ogni pedalatore con una minima dose di senno.

"Descrivere con parole ciò che è stato provato a cavallo tra sabato pomeriggio e lunedì mattina è per noi impossibile, però possiamo provare.

Una festa per gli occhi e per il cuore.

Abbiamo vissuto momenti intensi osservando, pedalando e camminando. Abbiamo assaggiato l’ospitalità della mai aspra campagna senese, respirato odori e udito parole piene di rispetto ed ammirazione per la bici. Infine abbiamo visto la gioia negli occhi dei partecipanti e toccato con mano la realtà c...he circonda le manifestazioni di queste zone: la passione sfrenata.

Siamo ebbri di sensazioni, torniamo a casa dispiaciuti di non poter restare per altri infiniti weekend di inizio giugno.
All’anno prossimo!"