mercoledì 22 ottobre 2014

Tutte le foto de "La Gamballaria"

Ecco a voi, anche se le abbiamo già anticipate su Facebook, tutte le foto scattate domenica sul percorso, all'arrivo ed alle premiazioni de "La Gamballaria" e del circuito "Cieli e Terre Toscane":

Mulattiera di Vellano: https://plus.google.com/photos/111484486739739818614/albums/6072351542146819601


Muro di Uzzano: https://plus.google.com/photos/111484486739739818614/albums/6072671376461520721


Arrivo: https://plus.google.com/photos/111484486739739818614/albums/6072321432360334865


Premiazioni Finali Cieli e Terre Toscane: https://plus.google.com/photos/111484486739739818614/albums/6072515634492637521


Adesso meritato riposo, ci faremo vivi entro un mesetto per darvi le nuove date del circuito 2015! :)

lunedì 20 ottobre 2014

Una giornata a "Gamballaria" per concludere l'annata

E' fatta.

Con qualche patema, dovuto al fondo scivoloso della prima salita ed alla massima pendenza della seconda, ma è andata.

Tralasciamo per un momento i numeri, i complimenti e le critiche. Mettiamo in secondo piano anche le premiazioni finali di un circuito in grande crescita. E teniamo per dopo anche i ringraziamenti.

Ieri io, Alessandro, ero presente lungo la prima ascesa per fare qualche foto ai partecipanti, e rendergli il favore che mi han fatto nello svegliarsi ancora una volta presto e venire ancora una volta a Staffoli.

Ed ho potuto vedere ciò per cui da anni smetto i panni del cicloturista per vestire quelli dell'organizzatore: la passione.
Ieri i ciclisti avevano compreso e fatto loro il principio della Gamballaria: non (solo) un mero esperimento di pendenze assassine su strade semisconosciute, ma una ricerca del puro piacere di pedalare per il genuino gusto della scoperta.

Certo, qualcuno mi ha mandato a quel paese, qualcun'altro si è dovuto fermare per rifiatare, alcuni purtroppo hanno dovuto anche assaggiare l'asfalto a causa dell'estrema umidità della strada. Ma non ne ho visto nemmeno uno venire da me a "dirmene quattro", oppure a lasciarsi andare a lamentele di qualsivoglia spessore, ne durante ne dopo la pedalata. Tutti erano immersi nel clima della giornata. E questo mi ha lasciato addosso una sensazione di allegria che tutti i complimenti del mondo non farebbero.
E' un primo passo verso la riscoperta della bicicletta come mezzo di trasporto non stradale, ma mentale: immaginarsi in ogni parte del mondo a scoprire le eccezionali bellezze lungo la strada ed assaporarle meglio, così come meglio e con più calma dovremmo assaporare ciò che viviamo nella nostra vita, allontanandoci dal vortice della fretta cui ci costringono i tempi odierni.

Chiuso il mio personalissimo capitolo personale, torno alla pura cronaca: oltre 130 persone, tutti matti da legare solo per il fatto di aver accettato la nostra sfida. Tre salite: Vellano da Ponte di Sorana, 2.7 km con pendenza media del 10% e massima in 3 tornanti del 17%; Uzzano da non-si-sa-bene-dove-fuori-Pescia: 500 mt al 16% medio con un finale oltre il 22% al limite della capriola; e infine Massa da Vangile, attraverso via Vacchereccia, 1100 metri all'11% con punte del 14%.

A parte qualche problema meccanico ed un atleta finito a Gamballaria sulla prima ascesa, tutti tornati all'arrivo senza troppi patemi e con il sorriso sulle labbra (e qualche simpatico vaffa per gli organizzatori), e questo è ciò che ci piace vedere.

Premiazioni finali!
Vince la seconda edizione del circuito "Cieli e Terre Toscane" la società ASD Paperino!
Complimenti ai neo campioni regionali di cicloturismo, ed ai cannibali della nostra speciale challenge!

Al secondo posto, hanno lottato come leoni ma si sono dovuti arrendere ai campioni, Cicli GM di Ponte Buggianese!Quinti nel 2013, i ragazzi guidati da Gianfranco hanno saputo essere presenti con regolarità e riuscire a conquistare la piazza d'onore con una rimonta eccezionale.

Al terzo posto completa il podio il Team CRAL Continental di Livorno!Complimenti alla società labronica: quest'anno hanno saputo esordire nel magico mondo del cicloturismo con una loro prova organizzata lo scorso 28 settembre e ottimamente giudicata da tutti i presenti.
Se fossero stati presenti alla prima prova di Firenze avrebbero addirittura potuto dire la loro per la vittoria!

Ai piedi del podio la fiorentina Florence by Bike, organizzatrice del primo evento dell'anno e purtroppo crollata nel finale dopo aver occupato il podio per metà stagione: a voi i nostri più vivi complimenti per l'organizzazione e la passione che vi pervade!

Al quinto posto un caposaldo del ciclismo amatoriale pisano, i Cicloamatori Pontedera (di fatto ex Cicli Zapier): una presenza fissa e costante che l'anno scorso sfiorò la premiazione ma quest'anno non ha perso l'occasione. Complimenti anche a voi!

Quindi una società di Prato, una di Livorno, una di Pistoia, una di Firenze ed una di Pisa. Cosa volere di più per un circuito nato senza pretese di alcun genere? :)

Infine i brevettati: tra le donne Chiara Ramo (Parkpre) e Sara Landi (Cicli GM), ma solo Chiara con tutti i percorsi lunghi che gli sono valsi il premio "Over 6500".
Tra i maschietti presenze fisse per Massimiliano Carli (Cicli Taddei), David Ponti (Florence by Bike), Gianfranco Italia, Marco Menchi, Sandro Cecchi (Cicli GM), Mario Cianella, Paolo Ferrini, Fioravante Pisaturo (ASD Paperino), Flavio Ricotti (Cicli PNZ) e Giovanni Vanni (Team Freedombike).
Ma solo David, Marco, Sandro, Mario, Paolo, Fioravante e Giovanni hanno completato tutti i percorsi lunghi ricevendo la medaglia premio!

E' stato tutto molto bello, e decisamente faticoso per gli organizzatori. A nome del circuito (e quindi anche di David Bardini, Lorenzo Nigi e Fabio Botrini) vi ringrazio tutti per aver partecipato alle nostre follie, e, se vorrete, arrivederci al 2015 :)

PS: le foto le trovate alla pagina "ARCHIVIO MEDIA"!

sabato 18 ottobre 2014

Gli ultimi sospiri

Siamo in piena preparazione: tra il completamento delle preiscrizioni, gli addobbi per le premiazioni e le ultime cartellonistiche da completare, la mattinata passerà velocemente :) Nel tardo pomeriggio inizieremo la frecciatura, che però verrà completata solo domattina presto per evitare che scopriate con troppo anticipo le carte in mano nostra!

Alcuni numeri alla vigilia dell'evento: oltre 100 eroici coraggiosi hanno già dato conferma di partecipazione, ne aspettiamo almeno un'altra trentina nella mattinata di domani, che si preannuncia soleggiata e pure calda; oltre 20 società al via, in attesa di altre, con 4 società in doppia cifra che puntano al podio nel nostro circuito "Cieli e Terre Toscane" giunto al suo gran finale.

Anche quest'anno 2 stranieri al via, incredibile come le nostre manifestazioni continuino ad avere partecipazione di non italiani, ci fa un'enorme piacere!

"Solo" una quindicina gli stakanovisti che completeranno tutte le prove del circuito, e solo una decina conquisteranno la classifica dei camosci con oltre 6500 metri di dislivello superati in poco più di 330 km delle 4 prove complessive. Domani, durante le premiazioni, verranno omaggiati davanti a tutti.

Solo 3 le società che risulteranno presenti a tutte le prove, ma probabilmente una di queste non finirà sul podio: al momento siamo ancora nell'incertezza, ma alle 11 di domani saranno già pronte le classifiche finali per squadre e singoli!

.... ed infine saranno 12 i volontari AVIS, Pro Loco e Polisportiva Omega a fare servizio lungo il percorso: dalle foto su ogni singola salita al ristoro in cima al secondo strappo all'arrivo per il completamento delle pratiche.

Adesso torniamo al lavoro, buon sabato a tutti e, se vorrete, a domani mattina! ;)

mercoledì 15 ottobre 2014

Scusate il ritardo

Da circa due ore è disponibile il modulo d'iscrizione per La Gamballaria, tra le molte cose da fare ci eravamo dimenticati di renderlo disponibile.
E' adesso visualizzabile e scaricabile dalla pagina dedicata del sito :)

Il meteo promette bene, grazie al cielo. Vi aspettiamo domenica!

sabato 11 ottobre 2014

Info utili per La Gamballaria


Il video di presentazione de "La Gamballaria"

Domenica prossima 19 ottobre  si concluderà la stagione dei "Cieli e Terre Toscane" con il nostro "ruzzino" per eccellenza, la Gamballaria.

Alcune informazioni utili, nel caso non aveste visto il volantino che potete trovare qui.

Percorso: top secret! Avrete altimetria e kilometraggio da volantino, ma niente più. Vi diciamo solo che la manifestazione prevede 3 tratti di salita, più o meno breve, molto duri, consigliamo il 34x27 o 39x29 per superarli senza troppe ansie.

Iscrizioni: ci si può preiscrivere compilando il file excel che trovate nella pagina de "La Gamballaria" oppure iscrivere la mattina della manifestazione presentando il tesserino personale.

Partenza e arrivo: dalle 9 il via, entro le 13.30 il limite massimo di arrivo.

Accoglienza: dell'ampio parcheggio sapete già, noi anche a questo giro abbiamo le docce calde al palazzetto.

Costo: partecipare alla Gamballaria costa solo 3€, necessari per le spese di assicurazione della manifestazione. Sul percorso troverete al solito i punti fotografici ed il ristoro di metà percorso, che volete di più? :)
Chi vorrà pagare subito la quota pranzo pagherà 20€ senza quota d'iscrizione.

Pranzo: una volta arrivati e lavati, chi vorrà potrà pranzare a pagamento alla "Sagra dell'arrosticino abruzzese", piccolo sconto per coloro che prenoteranno il pranzo già prima del via.
Sarà possibile pranzare a qualsiasi orario, non commetteremo l'errore dell'anno passato di tenervi a stecchetto fino all'arrivo degli ultimi :)

Premiazioni "Cieli e Terre Toscane": all'interno del pranzo, attorno alle 13.30, verranno effettuate le premiazioni delle società e dei singoli. Importante! Si raccomanda la presenza di almeno un rappresentante per ogni società premiata (le classifiche finali le troverete ben esposte all'arrivo!), mentre i singoli che non potranno, per scelta o per impegni, rimanere a pranzo potranno ritirare la medaglia di partecipazione e/o i diplomi di presenza all'arrivo.

Per qualsiasi altra info il contatto email è sempre girodellecerbaie@gmail.com e i recapiti telefonici li trovate sul volantino.

sabato 4 ottobre 2014

Valori antichi, progetti moderni: il Giro delle Cerbaie verso il 2015

Ci siamo. Domani è il giorno.
Già da qualche tempo si respira aria di "Eroica": sui vari siti specializzati, sui forum e sui social netwoks è un fiorire di foto, commenti e progetti riguardanti una manifestazione unica nel suo genere, la quintessenza del cicloturismo in vesti d'altre epoche.

Quest'anno ai nastri di partenza, come piccolo fiammiferaio in mezzo al freddo, ci sarà anche un po' di Giro delle Cerbaie. Il modo totalmente casuale in cui ci siamo trovati nella lista è irrilevante, ma rilevanti ne sono le conseguenze. Un modo di porsi di fronte alla bicicletta che ci ha pervaso e conquistato, non nei modi ma nei valori.

Andremo non a sfoggiare un campionario di oggetti d'epoca, o bici antiche, o quant'altro faccia "colore" in quel tripudio di bianco e nero, o almeno non più di quello che serve per porter partecipare correttamente.
Ci prepareremo a tentare di scoprire e comprendere le ragioni di questa festa spontanea: la vittoria della calma sulla fretta e della fantasia sulla ragione, delle risate sul nervosismo, e del buon vivere sul consumismo di questa terra.
Perchè? Nel nostro piccolo vogliamo provare a "rubare" qualcosa per progettare un Giro delle Cerbaie 2015 da protagonisti assoluti, una vera festa del ciclismo di fine estate, quando le smanie agonistiche scemano e rendono ancora più piacevole il gesto del pedalare in compagnia, senza fretta, negli angoli del più bel posto di questo mondo.

Ci vediamo più tardi o domani a Gaiole, e, per chi vorrà, tra poco meno di 12 mesi a Staffoli.
Il Giro delle Cerbaie 2015 è appena nato e già deve nutrirsi :)