martedì 22 settembre 2015

Cinque anni di "Giro delle Cerbaie"!

E' andata.

Anche questa edizione, la quinta e quindi da festeggiare come si deve, si è conclusa.

Abbiamo messo in moto qualcosa che forse non abbiamo neppure completamente assorbito, ma siamo contenti che tutto sia riuscito perfettamente. Dalla "graziellata" per stimolare l'uso della bici e del "nostro" parco Robinson, alla serata con la cena e lo spettacolo dei biker con le loro bici da trial e le folli evoluzioni con gli ostacoli!

Il gruppone della graziellata

Proprio lo show, assieme al passaggio ed alla partenza dei ciclisti per la loro 300 km in notturna, hanno lasciato positivamente stupito il pubblico presente, ed anche questo è stato per noi un bel momento.
A margine anche la sobria cerimonia di consegna dei prodotti tipici locali che andranno in esposizione all'Expo di Milano!

Particolare dello show di bike trial
Durante la notte abbiamo atteso i partecipanti alla "randonnèe", con gli addetti coinvolti organizzati ad informarsi telefonicamente con i punti di controllo per assicurare il massimo supporto ai partecipanti.
I primi 3 atleti sono arrivati a Staffoli, metà percorso, attorno alle 5.

Lorenzo, Paolo e Fiore si rifocillano prima del secondo giro
E' quindi giunta domenica mattina, ed i primi partecipanti al Giro delle Cerbaie ci hanno raggiunto già alle 6.45, mandando un po' in tilt le operazioni di iscrizione e preiscrizione. Ma, seppur con qualche coda di troppo, tutto si è risolto per il meglio.
Alle 8.10 erano già partiti tutti i quasi 400 ciclisti iscritti, che hanno potuto godere di una giornata soleggiata e perfetta per godere dei panorami del luogo.

I ciclisti all'interno del vivaio Oscar Tintori, ristoro ufficiale del Giro
Purtroppo certe problematiche non si possono parare, ed un vandalo che ci ha tolto una freccia direzionale prima di Borgo a Buggiano ci ha mandato in crisi: difatti i primi passati del percorso Lungo, non trovata la freccia, hanno saltato il km di strada che li conduceva al ristoro della gelateria "Ultimo KM", gestita dall'ex professionista Paolo Fornaciari.

Gelato e delizie per (quasi) tutti

Fortunatamente qualcuno che aveva studiato bene il percorso è tornato indietro ad avvertire gli addetti,che hanno mandato subito qualcuno sul bivio incriminato.
Abbiamo quindi sistemato un ristoro volante nel tragitto di rientro dei partecipanti, onde evitare loro di rimanere a lungo senza bere e mangiare, però i primi gruppi del lungo non siamo riusciti ad intercettarli e ci scusiamo tanto dell'imprevisto.

All'arrivo abbiamo proposto la pappardella, e mai scelta fu più azzeccata: è andata a ruba!
Un ultimo pensiero per Claudio di Pontedera, coinvolto in un incidente con un auto fortunatamente senza gravi conseguenze. Un augurio di pronta guarigione e speriamo di rivederlo presto in strada!

Conclusione: ci abbiamo lavorato 9 mesi, e ci è piaciuto complessivamente il risultato.
Purtroppo abbiamo mancato in qualche punto, e davvero, non sapete quanto ci girano.
Però abbiamo visto anche la compresione nei vostri occhi e nelle vostre parole, e siamo felici di contare su un nutrito gruppo di sostenitori che ogni anno allargano il passaparola.
Arriverà il giorno in cui falliremo su tutta la linea, ma ci impegnamo al massimo perchè sia il più lontano possibile.

Quindi ancora grazie per i primi 5 anni del "Giro delle Cerbaie".

Nessun commento:

Posta un commento